Lotta salvezza: respirano Torino, Udinese e Atalanta. Palermo a rischio

© foto www.imagephotoagency.it

In attesa del posticipo tra Bologna e Hellas Verona, che potrebbe condannare ulteriormente la squadra di Del Neri, qualche movimento nei bassifondi della classifica c’è stato al termine del fine settimana dedicato alla 31.a giornata di Serie A.

 

Il Chievo varca la fatidica soglia dei 40 punti vincendo per 3-1 contro il Palermo, adesso terzultimo e a serio rischio: la sblocca l’ex blucerchiato Cacciatore al 6′, la pareggia invece al 28′ Gilardino. Nella ripresa, però, la superiorità dei gialloblù viene fuori nel migliore dei modi e porta Nicola Rigoni e Valter Birsa a chiudere in maniera definitiva i conti. 

 

Al pari dei rosanero resta il Carpi, sconfitto ieri dal Sassuolo. Di una sola lunghezza sotto, il Frosinone viene ridimensionato dal Genoa con un netto 4-0. Rossoblù sempre più certi di salvarsi, ciociari non continui e in crisi di risultati: Suso fa tripletta e Luca Rigoni al 72′ appone una personale firma sulla lista dei marcatori. 

 

Si rialzano inoltre Atalanta e Udinese: la squadra di Reja ha battuto il Milan per 2-1, i bianconeri di De Canio hanno compiuto l’impresa a discapito del Napoli. Un’altra impresa contro le grandi viene compiuta dal Torino di Ventura, tornato alla vittoria dopo due mesi in casa dell’Inter: il vantaggio di Mauro Icardi viene sobbalzato dal raddoppio di Christian Molinaro e Andrea Belotti.

 

Condividi
Articolo precedente
L’ex Zamboni: «Novellino è molto preparato»
Prossimo articolo
Ranocchia twitta: «Punto importante, avanti Samp»