Miccichè carica il Palermo: «A Firenze col coltello tra i denti. Ogni partita una battaglia»

miccichè
© foto www.imagephotoagency.it

La vittoria di ieri ottenuta contro la Sampdoria ha permesso al Palermo di poter continuare a sperare in una permanenza in Serie A. La terzultima posizione non è certo comoda (35 i punti, a pari merito con il Carpi), ma bastano tre punti per uscire dal pantano e tentare l’impresa salvezza. Nella lotta salvezza, però, dopo ieri sono tornati ad essere coinvolti anche i blucerchiati, se ci si attiene alla pura matematica. 

Proprio durante la sfida del “Barbera”, uno dei maggiori pericoli per la retroguardia del Doria è stato sicuramente Alberto Gilardino, elogiato anche dal vice-presidente del club Guglielmo Miccichè: «Lo conosciamo tutti: è un grande giocatore ed un vero trascinatore, ci sta portando alla salvezza che fino a qualche domenica fa era difficilissima». Mentre su Zamparini: «E’ più vivo che mai, qui a Palermo ha uno score fantastico: sarebbe immeritata per lui questa retrocessione. Quest’anno è stata fatta troppa confusione per la paura di cadere dove siamo precipitati».

La lotta per non retrocedere farà tappa nel weekend a Firenze, dove i rosanero sono chiamati a compiere l’impresa: «Sicuramente verremo a Firenze col coltello tra i denti. Ogni partita per noi sarà una battaglia – conclude Miccichè a Radio Bruno – e già dal Franchi vogliamo raccogliere punti per una salvezza che ci meritiamo».

Condividi
Articolo precedente
Genoa-Roma: Gasperini si tutela, in panchina i quattro diffidati
Prossimo articolo
Icardi: «Maxi Lopez migliore amico? No, compagno come altri alla Samp»