Montella a un bivio: Cassano o Correa?

© foto www.imagephotoagency.it

Se lo sarà sicuramente già chiesto, Vincenzo Montella, che decisione prendere ora che Joaquin Correa potrà tornare a disposizione dopo il turno di squalifica che gli ha impedito di giocare a Verona. Un bel dilemma per l’allenatore campano, perchè togliere un Antonio Cassano in forma più che smagliante è una bella responsabilità da assumersi. 

Se le partite che il barese ha giocato finora in questa stagione hanno certamente dato dimostrazione della sua supremazia tecnica e tattica, il mister blucerchiato gli spesso preferito l’ex-Estudiantes, riuscendo a tirargli fuori tutte le qualità che non era ancora stato in grado di esprimere qua a Genova. Ora, però, con l’ottimo impatto che Ricky Alvarez ha avuto sulla squadra in posizione di trequartista e con l’arrivo determinante di Fabio Quagliarella, gli equilibri in organico sono cambiati e c’è più posto solo per uno.

Infatti, a Empoli verrà sicuramente confermato Alvarez e uno tra Cassano e Correa dovrà lasciare il posto da titolare all’altro: se Montella optasse per schierare le due punte come a Verona, allora avrebbe la meglio il numero 99, ma se si affidasse a Quagliarella unica punta (come nella maggior parte dei casi), El Tucu potrebbe soffiargli nuovamente il posto. 

Ora Montella si trova a un bivio: dare continuità a Fantantonio, che è stato il migliore in campo sabato contro l’Hellas e ha sicuramente più esperienza, oppure riporre la fiducia in Correa per cercare la velocità là davanti? Sarà solo sabato al “Castellani” che capiremo quale tipo di partità imposterà l’Aeroplanino, ma siamo certi che ovunque pescherà, pescherà bene. 

Condividi
Articolo precedente
RanocchiaGiudice Sportivo: Empoli e Samp al completo, Ranocchia in diffida
Prossimo articolo
Bogliasco – Oggi doppia seduta, progressi dall’infermeria