Montella e la Samp: «Ho dato sempre tutto, non sono un traditore»

© foto www.imagephotoagency.it

Presentato oggi a Casa Milan, il nuovo allenatore rossonero Vincenzo Montella è tornato sul suo ultimo periodo sulla panchina della Sampdoria, squadra che ha lasciato quasi inaspettatamente dopo avere incominciato a pianificare la prossima stagione insieme alla dirigenza blucerchiata. 

I tifosi genovesi non sembrano aver preso bene il suo addio, che considerano alla stregua di un tradimento verso il club: «Ho lavorato fino all’ultimo giorno per la Samp, con cui ho un ottimo rapporto. Prima di parlare con il Milan ho avuto un’autorizzazione scritta del club. Mi dispiace se i tifosi pensano che io sia un traditore, ho dato sempre tutto per questa società per cui nutro un affetto particolare».

Condividi
Articolo precedente
Ferrero: «Ho offerto a Cassano un posto da dirigente: ha rifiutato»
Prossimo articolo
Galliani: «Montella? Un grazie a Ferrero che l’ha liberato»