Montella: «I tempi bui non sono finiti: restiamo concentrati»

© foto www.imagephotoagency.it

Boccata d’aria fresca per Vincenzo Montella che arriva alla sua prima vittoria dopo otto partite, lo scontro diretto viene sbloccato da Fernando su assist di De Silvestri. Il gol decisivo lo segna Quagliarella alla sua seconda rete consecutiva. Con questa vittoria la Sampdoria sale a 28 punti assieme al Genoa.

Intervenuto ai microfoni di SkySport, Vincenzo Montella commenta il match: «È stato facile preparare la partita: i ragazzi erano motivati, il nostro pubblico ci è stato vicino tutta la settimana, la squadra ha sempre avuto continuità di gioco e oggi sono arrivati i risultati. Questa vittoria la meritano i ragazzi, i tifosi e il presidente che soffre con noi. I tempi bui non sono finiti, la posizione di classifica non ci piace, questa voglia di vincere oggi in campo si è vista e non ci deve abbandonare, nonchè la qualità di gioco che si può fare vedere in certi casi ma in altri casi non è necessario.

Stagione complicata e lotta per la salvezza è una crescita anche per un allenatore? Sono d’accordo, ogni esperienza è formativa sia nel bene che nel male. In questo caso è un momento lungo dove non facevamo bene, ma io sono sempre stato pronto a calarmi in questa realtà e ogni esperienza è una crescita. Correa? Bisogna capire che il ragazzo ha 21 anni, è un trequartista argentino che sta crescendo e avendo contnuità ma può fare veramente molto di più, lui deve essere ancora più decisivo. Simile a Pastore come caratteristiche ma credo che lui possa fare moltissimi gol in più. I cambi? Dipende sempre da cosa uno voglia fare durante la partita, io credo in questa squadra e nei miei giocatori e sappiamo che dobbiamo giocare a calcio per salvarsi, noi abbiamo la qualità e dobbiamo sfruttare la qualità. Bisogna attrezzarci con quello che abbiamo e noi abbiamo qualità».

Condividi
Articolo precedente
Pagelle Samp-Frosinone 2-0: Fernando rinato, Quagliarella fondamentale
Prossimo articolo
Toni: «Abbiamo 11 finali, cercheremo la vittoria contro la Samp»