Montella: «Manca un po’ di convinzione, ma bisogna avere fiducia»

© foto www.imagephotoagency.it

La partita si prospettava difficile e la Sampdoria dopo aver retto bene per tutto il primo tempo con il catenaccio sembrava chiudere la frazione di gioco sul pareggio ma purtroppo a pochi secondi dalla fine arriva il gol dei giallorossi. I blucerchiati si portano tutti in avanti sull’ultima azione del primo tempo e sul contropiede Florenzi insacca alle spalle di Viviano. Il secondo gol arriva immediatamente dopo la ripresa con la girata in area di Perotti. Con queste due reti la Roma si aggiudica la partita con il risultato di 2-1. Sul finale la traversa beffa la Sampdoria che si sarebbe meritata un pareggio.

Intervenuto ai microfoni di SkySport Vincenzo Montella commenta la sconfitta maturata a Roma: «Non ci siamo svegliati tardi, abbiamo dato meglio di noi nel secondo tempo, ma nel primo la Roma ha creato pochissimo. Il fato non ci ha assistito sul finale di primo tempo, dopo il gol sporco del secondo tempo la squadra ha fatto una prestazione di alto livello e non penso meritassimo la sconfitta. Cassano? Non so cosa ha detto a fine partita, le partite sono fatte di tante fasi, lui è entrato bene e la squadra è cresciuta sia con lui ma anche con Alvarez e Quagliarella. Comunque questo dipende anche grandemente dal fatto che anche la Roma è un po’ calata nel secondo tempo.

Cosa deve migliorare questa Sampdoria? L’equilibrio di squadra sta crescendo e la partita oggi per i difensori è stata difficile sul piano tattico, ma credo che a parte gli errori che ci hanno condannato anche un po’ per colpa del fato si sia vista la crescita. Troppi pochi punti? Il mio sorriso è un sorriso amaro, a me dispiace per i tifosi e per i giocatori che ci stanno mettendo l’anima. Se analizziamo le ultime partite penso che sia successo qualcosa di irripetibile, dobbiamo avere la forza di cambiare questa tendenza, io credo che nelle ultime tre partite non ci siamo meritati così poco e ci metto anche il pareggio di Torino. Io vedo la luce, perchè vedo la squadra che sta giocando con equilibrio.

I giocatori si rendono conto della situazione? Essere preoccupati è una cosa da tifosi, noi ci siamo passati da calciatori e sappiamo cosa significa – afferma rivolto alle preoccupazioni di Vialli in studio -, io li vedo tutti i giorni e garantisco che non può andare sempre così, in questa squadra c’è qualità e devono essere fiduciosi perchè c’è tanta dedizione, forse quello che manca a volte è la convinzione. Devono credere di poter giocare 90 minuti con l’intensità che hanno giocato nel secondo tempo. Io non sono preoccupato perchè li vedo in allenamento, li vedo applicarsi contro qualsiasi squadra e credo fortemente in questi ragazzi».

Condividi
Articolo precedente
Pagelle Roma-Samp 2-1: Dodô sugli scudi, Cassano vitale
Prossimo articolo
Montella: «Le prestazioni ci sono e la squadra è in crescita»