Moviola in campo, da settembre sperimentazione in Italia

© foto www.imagephotoagency.it

Tanto tuonò che piovve, come si suol dire: la moviola in campo sarà utilizzata in via sperimentale per due stagioni e l’Italia sarà tra le federazioni nazionali che potranno avvalersi del cosiddetto Var (Video assistance referee) come ha stabilito l’Ifab. La prova partirebbe dal messe di settembre e dovrebbe prima prendere piede in Serie B e poi verosimilmente in Serie A per concludersi alla fine della stagione calcistica 2017-18.

Il prossimo 21 aprile avrò luogo una riunione informativa dedicata proprio alla tecnologia e il presidente FIGC Carlo Tavecchio ha espresso la sua contentezza al riguardo. «Siamo stati tra i primi sostenitori dell’utilizzo della tecnologia in campo e riteniamo di avere i requisiti per dare il nostro contributo a questa sperimentazione, il tutto nella fiducia del gioco e della centralità dell’arbitro» ha detto il presidente Tavecchio.

Condividi
Articolo precedente
Montella pensa al 3-4-2-1: Cassano possibile titolare
Prossimo articolo
Settore giovanile: gli appuntamenti del weekend