Muriel: «Sono felice per la Nazionale e per la Sampdoria»

© foto www.imagephotoagency.it

Una manciata di giorni appena per staccare la spina che è già tempo di rimettersi in viaggio. Bisogna tornare a pensare al campo, al calcio giocato con il derby alle porte e anche al calciomercato che incombe. Questa mattina Luis Muriel si è imbarcato sul volo che lo riporterà in Italia: già alle 8,40 era al terminal terminal dell’aeroporto Ernesto Cortissoz, con alcuni tifosi che gli hanno chiesto foto e autografi prima dell’imbarco.

«Domani pomeriggio dovrò allenarmi, sono rimasto solo quattro giorni ma mi sono serviti per stare con la famiglia e ricaricare le pile – ha affermato la punta doriana al collega inviato del quotidiano El Heraldo -. Nella seconda metà dell’anno ho potuto riprendere nella maniera migliore e tornare nella Seleccion colombiana. Sono contento perché ho potuto dimostrare che cosa posso dare alla nazionale e felice di quello che vivo ogni giorno alla Sampdoria».

Sugli obiettivi per la seconda parte di stagione, Luis Muriel è chiaro: «Spero di proseguire così e segnare più reti». E intanto si pensa anche al futuro: tra la possibilità di tornare a giocare a casa e quelle prime voci di mercato che lo vorrebbero via dalla Sampdoria: «Sono ancora troppo giorvane per tornare in Colombia. Giocare in Europa mi ha aiutato molto e questo l’ho dimostrato in nazionale: spero di continuare ad aggiungere minuti».

Condividi
Articolo precedente
Romei: «Soriano non è in vendita, Immobile non è priorità»
Prossimo articolo
De Silvestri: «2015 stimolante, ora concentriamoci per il Derby»