Muriel: «Basta parlare di peso, voglio solo fare bene»

© foto www.imagephotoagency.it

Luis Muriel è pronto a una nuova stagione con la Sampdoria ma vorrebbe lasciarsi alle spalle l’etichetta di giocatore sovrappeso che in molti anni si è portato dietro: a Udine per esempio, afferma Muriel, il peso era una colpa solo quando non segnava, il colombiano ammette che sia anche una cosa normale ma non vuole più parlarne. Ora pesa 83,5 kg e pensa a star bene per la Sampdoria, vuole iniziare nella maniera migliore e giocare con continuità con mister Marco Giampaolo, che reputa una persona preparata e che mette molto impegno nel proprio lavoro. Muriel e i suoi stanno correndo molto in ritiro, continua, anche se lui si era già allenato in Colombia con la squadra della sua città.

 

Dopo qualche battuta su Antonio Cassano, Muriel passa a parlare della sua nazionale e del dispiacere di non aver potuto prendere parte all’ultima Copa America: aveva già patito l’esclusione dal Mondiale, ora punta alla prossima rassegna in Russia ma deve prima prepararsi mentalmente e riuscire a ritrovare il vero Muriel soprattutto in maglia Sampdoria, come riporta lui stesso. L’anno scorso ha iniziato bene, prosegue, ma col cambio di allenatore è peggiorata la sua stagione e adesso punta solo a fare un buon inizio e a mantenere la forma, anche perché Muriel dice di stare benissimo a Genova e alla Sampdoria. A Il Secolo XIX inoltre Muriel esprime gratitudine al presidente Massimo Ferrero, dicendo che vuole ripagare la sua fiducia sul campo.

Condividi
Articolo precedente
dati spettatori serie aLinetty sulla Sampdoria: «Difficile dire se c’è qualcosa»
Prossimo articolo
Martinelli torna al Brescia