Tutti i numeri e le curiosità di Sampdoria-Cagliari

sampdoria statistiche
© foto www.imagephotoagency.it

Numeri e curiosità di Sampdoria-Cagliari, sfida che si giocherà domani pomeriggio al Ferraris: rossoblù sterili in trasferta, blucerchiati per il poker di vittorie consecutive

Domani pomeriggio al Ferraris andrà in scena la sfida fra Sampdoria e Cagliari. Un’eventuale vittoria permetterebbe ai blucerchiati di centrare un filotto di quattro affermazioni consecutive in campionato, numeri che in casa Sampdoria non si vedono da un po’ di tempo. Di fronte ci sarà un Cagliari che in trasferta ha sempre dimostrato qualche limite caratteriale prima ancora che tecnico, ma la qualità degli uomini di Rastelli, soprattutto in avanti, è tale da non lasciare spazio a affrettate conclusioni circa una semplice vittoria. Come ogni settimana, Footballdata ha reso note le statistiche più interessanti circa l’incontro di domani fra blucerchiati e rossoblù: andiamo a scoprirle.

SAMP, PANCHINA D’ORO – La truppa di Giampaolo è prima in Serie A per numero di reti realizzate con giocatori partiti dalla panchina, ben 8: sono 3 gol per Fernandes e 5 gol per Schick.

CAGLIARI, STERILITA’ OFFENSIVA – I rossoblù non stanno vivendo il loro momento migliore: nelle ultime 4 partite disputate sono infatti andati in gol solo una volta, con Borriello, in Cagliari-Bologna 1-1. Per il resto, si contano le partite contro Roma, Atalanta e Juventus, tutte chiuse senza segnare.

POKER BLUCERCHIATO DOPO 2 ANNI? – Vincere col Cagliari, per la Sampdoria, significherebbe cogliere il quarto successo consecutivo in campionato, un fatto che non si verifica da marzo 2015: allora, la Samp di Mihajlovic centrò il filotto battendo Atalanta in trasferta (1-2), Cagliari in casa (2-0), Roma in trasferta (0-2) e Inter a Marassi (1-0).

FERRARIS AVARO DI GOL PER I ROSSOBLU’ – Gli isolani non segnano al Ferraris da 313 minuti: l’ultimo gol cagliaritano porta la firma di Dessena in un Sampdoria-Cagliari 0-1 (47′) del 28 ottobre 2012. Da lì si sommano i restanti 43 minuti di quella sfida e i 90′ della sfida del 2013/14 (1-0 per la Samp), della gara del 2014/15 (2-0 per i blucerchiati) e della gara di Coppa Italia di quest’anno, terminata 3-0 per i padroni di casa.

CAGLIARI, CALI DI TENSIONE PERICOLOSI – Gli uomini di Rastelli si distraggono troppo in due precisi momenti della partita: il primo è lo spezzone centrale del primo tempo (8 gol presi dai rossoblù fra il 16′ e il 30′), il secondo è la fase d’avvio del secondo tempo (11 reti subite fra 46′ e 60′).

CAGLIARI – TRASFERTE, UN RAPPORTO DIFFICILE – I rossoblù non sono una formazione che in trasferta dà il meglio di sè, anzi: nelle ultime 9 apparizioni esterne i ragazzi di Rastelli hanno rimediato un solo punto, a Pescara (1-1) il 4 dicembre, e sono usciti sconfitti dal campo per ben 8 volte. Inoltre, i rossoblù non segnano lontano dal Sant’Elia da ben 426′.

Condividi
Articolo precedente
GiampaoloTavano: «Giampaolo sta facendo bene con la Samp»
Prossimo articolo
joma atalantaJoma, continua l’ascesa: vestirà anche l’Atalanta