Osti: «Coppa Italia obiettivo vero. Vogliamo la parte sinistra della classifica»

© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Osti a tutto tondo è intervenuto questa sera su TeleNord, durante la trasmissione Forever Samp, parlando a tutto tondo di obiettivi, del nuovo mister, Marco Giampaolo e su due giocatori importanti rimasti, Cassano e Muriel.

Oggi sono avvenuti i sorteggi di Coppa Italia, che vedranno la Sampdoria impegnata il prossimo 13 agosto contro una tra Avellino, Bassano o Fidelis Andria. «Giocheremo in concomitanza con i 70 anni della Sampdoria, è un appuntamento importante – ha dichiarato il ds blucerchiato – Speriamo di essere all’altezza della situazione e di esprimere un buon calcio. La Coppa Italia deve rappresentare un obiettivo, se fossimo stati più fortunati l’anno scorso avremmo potuto avere un risultato diverso».

Domani la prima amichevole stagionale: «La squadra sta lavorando benissimo, e Marco Giampaolo sta applicando le sue idee, con la squadra che lo segue parecchio e lavora con molta intensità. E’ un pò che non vedevo un ritiro così, Giampaolo sta convincendo i giocatori con le sue idee, io penso che anche i tifosi che sono venuti a vedere la squadra siano contenti».

Tanti elogi per Marco Giampaolo: «L’ho già avuto per due anni a Treviso, allora era un secondo ma era già molto preparato. Non so cosa sia successo e il perché non sia approdato in una grande squadra in questi anni, è anche un ragazzo molto intelligente e ha creato uno staff di primo livello: oggi la sua grandissima squadra è la Sampdoria».

Parole importanti su Antonio Cassano: «Non rappresenta un nodo, ma un valore aggiunto, darà un grandissimo contributo a questa squadra, si è legato a Genova e a questi colori per la vita, darà la sua grande esperienza a questo gruppo».

Quest’anno si punta molto su Luis Muriel: «Mi auguro che questo sia proprio il suo anno, ma preferirei che se ne parlasse il meno possibile, meglio che si parli con i fatti».

L’obiettivo stagionale rimane la parte sinistra della classifica: «E’ quello di sempre, rimanere nella parte sinistra della classifica e sognare il più possibile. Fare un campionato tranquillo e sereno dopo quello dell’anno scorso».

Condividi
Articolo precedente
Giampaolo insiste sulla tattica, domani prima amichevole
Prossimo articolo
Osti: «Djuricic arriva, Soriano rimane. Per la fascia sinistra valuteremo»