Osti supereroe: «Vi racconto come ho fermato lo spacciatore»

osti sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore sportivo della Sampdoria racconta come, nel pomeriggio di ieri, ha fermato uno spacciatore nei pressi del centro di Piacenza – 31 maggio, ore 22.00

Carlo Osti ha raccontato ai microfoni di Genova Post l’arresto di uno spacciatore di droga che lo ha reso protagonista. «È stata sicuramente una cosa insolita – ha esordito il direttore sportivo della Sampdoria. Non mi era mai capitata un’esperienza del genere. Ero in centro a Piacenza nei pressi di casa, stavo andando in posta per effettuare dei pagamenti quando ho sentito urlare dietro di me. Mi sono girato, ho visto un ragazzo di colore che correva, inseguito da una persona in borghese. Questa persona in borghese continuava a richiamare l’attenzione dei passanti chiedendo che qualcuno intervenisse per fermare questo ragazzo di colore che stava scappando. Mi aveva colpito il fatto che fosse scalzo. A quel punto, vedendomelo arrivare incontro ho fatto in modo che deviasse verso un piccolo vicolo cieco. Conoscere la zona sicuramente mi ha aiutato, perché in quel vicolo è rimasto bloccato e non poteva più scappare».

«Oltre a me è intervenuto un signore che ha un negozio lì vicino. Abbiamo aspettato l’arrivo del poliziotto in borghese, che lo ha ammanettato. Al momento non sapevamo che cosa avesse fatto, solo dopo abbiamo scoperto essere uno spacciatore. Non è stata tanto la corsa, quanto il fatto che lui stesse venendo verso di me. Sono stato pronto ad affrontarlo per far in modo che entrasse in questo vicoletto. Ha provato a zigzagare per evitarmi, ma quando ha visto che gli bloccavo tutte le vie d’uscita, si è infilato in questo vicolo. Applausi? Di quelli sinceramente non mi sono accorto, perché c’erano poche persone ad assistere. Non capita tutti i giorni di vedere uno che scappa inseguito da un poliziotto in borghese».

Il direttore sportivo della Sampdoria protagonista dell’arresto di uno spacciatore di droga: applausi nel centro di Piacenza – 30 maggio, ore 21.47

Una storia che ha dell’incredibile. Applausi a scena aperta nel centro di Piacenza quando, nel pomeriggio di martedì, Carlo Osti si è reso protagonista dell’arresto di uno spacciatore di droga, in fuga dai carabinieri. Il direttore sportivo della Sampdoria ha infatti braccato il delinquente al termine di uno scatto, fermando così volontariamente l’inseguimento in favore degli agenti in borghese, che hanno poi accompagnato lo stesso spacciatore in centrale per gli accertamenti. Nonostante abbia smesso di giocare parecchi anni fa, Osti ha confermato di essere ancora in forma e non solo in materia di acquisti e cessioni per la formazione blucerchiata.

Condividi
Articolo precedente
quagliarella sampdoriaL’arte di spendere meglio
Prossimo articolo
GiampaoloGiampaolo, Djuricic e Praet: mezzala cercasi