Osti: «Valuteremo se intervenire ancora. Crediamo in Muriel, Cassano rimane»

© foto www.imagephotoagency.it

Periodo frizzante per il calciomercato della Sampdoria. Ieri l’arrivo di Daniel Pavlovic in ritiro a Ponte di Legno, oggi quello di Luca Cigarini: se il primo è ufficialmente un nuovo giocatore blucerchiato, il secondo lo diventerà a breve. 

Protagonista di queste mosse di mercato il direttore sportivo Carlo Osti, che sta cercando di consegnare a mister Giampaolo la miglior rosa possibile: «Dopo le ultime partenze abbiamo ufficializzato Pavlovic e in serata anche Cigarini sarà in ritiro. Non abbiamo fretta di operare sul mercato, visto che abbiamo coperto i ruoli dove eravamo carenti. Ora il mister avrà tempo lungo queste due settimane per valutare la rosa a sua disposizione. Poi faremo nuovamente il punto della situazione e valuteremo se intervenire ancora».

L’obiettivo della società è quello di costruire un organico il più equilibrato possibile: «Noi vogliamo continuare a percorrere la strada intrapresa, inserendo giocatori di esperienza che riescano a fare crescere i nostri giovani bravi. Bisogna trovare il giusto equilibrio in questo senso». 

Grande potenziale, pochi risultati ottenuti finora. Ci si chiede se Giampaolo punterà su Luis Muriel per guidare l’attacco della prossima stagione: «Tutti noi crediamo in Muriel, non solo Giampaolo. L’abbiamo fortemente voluto, questo può essere il suo anno decisivo».

Sul nuovo allenatore ei suoi collaboratori: «Credo che a livello di staff ci sia un grandissimo team. Sappiamo tutti quanto il mister sia scrupoloso nel fare il suo calcio – riporta il sito ufficiale della società – e mi pare che si veda già dai primi allenamenti». 

Un’ultima battuta su Antonio Cassano che, dopo le voci su una rottura con la società, sembra invece destinato a rimanere: «Se ne è già parlato anche troppo. E’ qui, si sta allenando duramente e sicuramente darà un grosso contributo».

Condividi
Articolo precedente
Budimir: «Contento di essere qui, imparerò molto dai miei compagni»
Prossimo articolo
Djuricic alla Sampdoria: oggi le visite mediche