Pagelle Samp-Bassano 3-0: Torreira è ovunque, Muriel imprendibile

© foto www.imagephotoagency.it

Viviano: 6 – Non viene chiamato in causa per larghi tratti della partita, ma dimostra nervi saldi nelle due circostanze in cui viene impensierito, deviando le conclusioni di Rantier prima e Laurenti poi.

De Silvestri: 6 – Si sgancia spesso in fase di possesso mostrando di avere gamba, in fase difensiva nella prima frazione risolve alcune sortite avversarie. Assieme a Silvestre è complice dell’occasione del possibile pari capitata sui piedi di Rantier.

Silvestre: 6 – Duello maschio nelle battute iniziali con Maistrello, dal quale l’argentino esce sempre vincitore. Si fa saltare secco da Rantier al ’37, ringrazia Sala per l’ottima chiusura.

Regini: 6.5 – Ordinaria amministrazione per il difensore, che dimostra di trovarsi a proprio agio nel nuovo ruolo di centrale difensivo, strappando timidi applausi dai propri tifosi.

Sala: 6.5 – Prova positiva per il terzino per un’ora di gioco. Ottimo in fase offensiva ed in fase difensiva, grazie ad una sua diagonale viene evitato il pari di Rantier. Cala nel finale, concedendo campo al neoentrato Fabbro.

Linetty: 6.5 – Cresce cammin facendo, dimostrando personalità. Nella ripresa dà il via al raddoppio di Muriel e al tris di Budimir.

Torreira: 7 – Senza dubbio il migliore in campo. Sorprende per intelligenza tattica, al cospetto di un fisico che tende a sfavorirlo. Detta i tempi di gioco ai compagni ed è fondamentale in fase di non possesso. All’ennesimo pallone recuperato la Sud gli tributa un applauso, che diventa standing ovation all’uscita dal campo, a risultato acquisito (dal 29′ s.t. Cigarini: s.v.).

Barreto: 6 – Non brillantissimo nelle battute iniziali di gioco, il paraguaiano cresce nella ripresa. Dimostra di avere i tempi giusti di inserimento in fase offensiva, sfiorando il raddoppio con un diagonale velenoso.

Alvarez: 6 – Nella prima frazione forma con Torreira un asse trafficato: non appena l’uruguaiano ha palla, Ricky Maravilla si propone. Duetta molto con il tandem d’attacco, ma talvolta si innamora troppo del pallone finendo così per perder palla. Nella ripresa cala in lucidità e Giampaolo lo sostituisce (dal 14′ s.t. Schick: 6 – Dopo quattro minuti dal suo ingresso si rende subito decisivo, suggerendo con un pregevole tacco in direzione di Muriel).

 

Quagliarella: 6 – Un po’ in ombra ad inizio partita, si accende a fine primo tempo: gol annullato e traversa per l’attaccante stabiese. Nella ripresa cerca gloria, ma Bastianoni gli nega la gioia del gol.

Muriel: 7 – Mette in mostra le sue doti da centometrista a più riprese. Una delle sue scorribande frutta il vantaggio doriano. Nella seconda frazione di gioco svaria su tutto il fronte d’attacco. Dal versante sinistro pennella il raddoppio, prima di lasciare spazio a Budimir (dal 22′ s.t. Budimir: 6.5 – Bastano due minuti al croato per mettere la propria firma sul risultato, sfruttando a dovere l’uscita non proprio eccezionale di Bastianoni. Pochi palloni giocati, ma gran opportunismo per l’ex Crotone, che può ritagliarsi un ruolo importante in questa Samp).

Condividi
Articolo precedente
Diretta/Live – Tim Cup, Sampdoria-Bassano 3-0: doppio Muriel e Budimir, buona la prima
Prossimo articolo
rastelli cagliariCagliari, Rastelli sogna la Samp: «Vogliamo passare il turno»