Pagelle Udinese-Sampdoria 1-1: Silvestre in difficoltà, Muriel contestato

silvestre sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Una Sampdoria in vacanza manca un successo obbligato a Udine, nonostante la superiorità numerica per tutto il secondo tempo: le pagelle

Puggioni 6 – La tentazione di dargli un senza voto è forte, ma sul gol non ha colpe e le parate di ordinaria amministrazione sono messe a referto.

Sala 5 – Riassunto finale: nessuna spunta offensiva, un rigore quasi causato per un controllo approssimativo, l’incapacità di prevalere su un terzino mancino che in realtà è un difensore centrale tra le fila avversarie. Credo sia un buon sunto di questa stagione.

Silvestre 5 – Zapata lo fa impazzire, specie nel primo tempo, quando in velocità e potenza non c’è storia. Forse anche le differenti motivazioni hanno inciso; fortunatamente l’Udinese è costretta a tirare il freno a meno nella ripresa.

Skriniar 6 – I padroni di casa decidono che l’1-0 basta per contenere “questa” Sampdoria; Thereau si accontenta del gol dell’1-0 e poi esce; Matos non è lo stesso pericolo. Insomma, lo slovacco guadagna una sufficienza senza veramente emergere per qualche motivo particolare.

Pavlovic 5.5 – Ennesima occasione sprecata. Viene quasi da chiedersi se, a parte le poche presenze, non abbia gettato le poche opportunità avute.

Barreto 5 – Sarà un caso, ma è un altro di quelli che ha patito il rallentamento di ritmi della Sampdoria in questo finale di campionato. Il giovane Balic e Hallfredsson sembrano molto più attivi, in più si fa male a inizio gara. Neanche con la superiorità numerica sembra esser particolarmente attivo (dal 36′ s.t. Budimir s.v. – Entrato nel finale per il grande azzardo, non vede un pallone, nonostante la Sampdoria rinunci sistematicamente di giocare palla a terra negli ultimi 30 metri nel finale di gara).

Torreira 6 – Anche in una giornata come questa, è l’unico che sembra almeno metterci qualcosa in fase d’impostazione. Intorno, purtroppo, c’è il deserto.

Djuricic 5.5 – Personalmente è stato uno dei pochi che non è dispiaciuto nel primo tempo. Con una Sampdoria praticamente ferma, il serbo ha quanto meno regalato un paio di spunti e di strappi, che però – se isolati – non possono cambiare l’inerzia di una gara, nemmeno una da ritmo estivo (dal 8′ s.t. B. Fernandes 5 – Un fantasma, proprio come nelle ultime gare. Nonostante la superiorità numerica, il suo ingresso non stravolge le carte).

Praet 5 – Vive in un conflitto tattico che Marco Giampaolo dovrà necessariamente risolvere il prossimo anno. Da trequartista proprio non si trova, specie con questi ritmi balneari da ciabatte e asciugamano. Ha un mezzo spunto all’inizio del secondo tempo, poi scompare di nuovo (dal 31′ s.t. Linetty s.v. – Avrebbe 20′ abbondanti per incidere, ma vede pochissimo il pallone nel marasma generale).

Schick 5.5 – Il bello è che nonostante un’indolenza latente dalla gara contro il Chievo, il ceco ha comunque sul piede l’unica occasione di tutto il primo tempo e costringe Scuffet a un miracolo. Il brutto è che è l’unica nota della sua partita.

Muriel 6 – Chissà se l’ultima fotografia della sua avventura alla Sampdoria sarà un’espressione inerme nel vedere un ex compagno di squadra che lo strozza. Fermo restando che ci aspettiamo una punizione esemplare per il capitano dell’Udinese e che l’esultanza provocatoria poteva meritare un giallo (per il rosso è la prima volta), in ogni caso la prova del colombiano non è stata delle migliori. Dopo un primo tempo abulico (con passaggi immaginari a compagni inesistenti), tira fuori dal cilindro 10′ di qualità: una parata di Scuffet, il rigore guadagnato e la rete. L’esultanza è nell’economia di una giornata di fischi, ma un consiglio per la prossima volta: meglio evitare, visto che – da oggi! – a quanto pare è punibile con il rosso.

Udinese (4-4-2):
Scuffet 6.5; G. Silva 5, Danilo 5, Angella 6, Felipe 6; De Paul 5, Balic 6.5 (dal 14’ s.t. Badu 5.5), Halfredsson 6 (dal 44′ s.t. Ewandro s.v.), Jantko 6; Zapata 6.5, Thereau 6 (dal 15’ s.t. Matos 5).

Condividi
Articolo precedente
Lotta retrocessione: Mihajlovic salva il Genoa, Empoli e Crotone vanno all’ultima
Prossimo articolo
convocatiUdinese-Sampdoria 1-1: pagelle e tabellino