Pagellone 2016/17 – Filip Djuricic: luci e ombre, il futuro è suo

Djuricic Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Pagellone 2016/17 – Djuricic punge e si fa pungere: stagione altalenante, fatta di ombre e luci, con un futuro ancora tutto da decifrare

Filip Djuricic ha nuovamente confermato le aspettative, le stesse che perdurano dall’inizio della sua carriera. Un talento dalla classe innata che non è mai riuscito a esprimersi al meglio: Primeira Liga, Bundesliga, Premier League, Jupiler League e, infine, Serie A. Probabilmente non riesce ad adattarsi ai campionati, probabilmente non viene capito dai suoi allenatori. Il problema più grande è proprio la continuità nel sbagliare atteggiamento, il mal porsi a chi gli dà fiducia lo rende assente da ogni gerarchia, lo isola dal gruppo e lo trasforma in un’entità a sé stante, incapace di essere scoperta. Mi piace pensare che possa finalmente rispolverarsi, ritrovare la propria identità e abbattere qualsiasi critica abbia ricevuto in tutti questi anni. Sarà un duro lavoro sia per lui sia per il tecnico Marco Giampaolo: il lato positivo è che la Sampdoria abbia voluto riscattarlo dal Benfica e ottenere l’intero cartellino, in modo tale da rilanciarlo. Occorrerà tuttavia procedere a piccoli passi: innanzitutto mostrarsi ricettivo ai dettami tattici nel corso della preparazione estiva, poi raggiungere un considerevole numero di prestazioni in campo e resistere al mese di gennaio, con il pericolo di un’eventuale cessione. Per concludere, poter guardare all’intera stagione passata con ammirazione e soddisfazione, ricambiando tutto ciò che le persone hanno dato per sostenerlo. E da uno che da mesi crede in te: è una promessa, Filip.

Condividi
Articolo precedente
Under 15, Capitan Trimboli convinto: «Possiamo vincere lo Scudetto»
Prossimo articolo
pradè sampdoria ardaizPradè, il tempo stringe: rinnovo o addio?