Palombo: «Club intitolato a me? Vuol dire che sto lasciando il segno»

palombo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Angelo Palombo alla festa del Samp Club “Levante blucerchiato”: «Tifosi grandissimi, l’anno scorso si è vista la differenza»

Nato nel 2013, il Samp Club “Levante blucerchiato” dedicato ad Angelo Palombo compie quattro anni e ieri sera il ristorante “La Risacca” di Bogliasco è stato teatro dei festeggiamenti. Al compleanno del sodalizio era ovviamente presente il numero 17 blucerchiato, raggiunto dai microfoni di SampTV«Vedere un club intitolato a mio nome penso che sia bellissimo, perché vuol dire che qualcosa sto lasciando con questa maglia indosso, aldilà del giocare più o meno. I tifosi mi son sempre stati vicino, anche nei momenti un po’ più difficili come questa o la scorsa stagione, non posso che ringraziarli. E’ facile quando le cose vanno bene – precisa Palombo – ma l’anno scorso si è vista la differenza: hanno avuto quel tatto e quella sensibilità di riconoscere una situazione storta e di farci sempre lavorare in santa pace. Vederli sempre a Bogliasco per contestare o urlare magari ci avrebbe fatto male, quindi per questo sono unici e lo rimarranno sempre». Dopo un inizio incerto, la Sampdoria ha ingranato la quarta e adesso macina punti: «Quest’anno stiamo dando loro grosse soddisfazioni, ma se le meritano, come le meritiamo noi e la società. Speriamo di andare avanti così – conclude – anche se il campionato è ancora lungo e vogliamo salire il più possibile per toglierci altre soddisfazioni». All’evento era presente anche il portiere blucerchiato Emiliano Viviano.

Condividi
Articolo precedente
ferrarisSampdoria-Fiorentina: la Federclubs chiede il cambio di orario
Prossimo articolo
fiorentina bernardeschiFiorentina, due assenze per la Samp