Pari:«I tifosi si meritano delle soddisfazioni»

© foto www.imagephotoagency.it

«Nei primi giorni degli anni di ritiro in Olanda, ci faceva fare questo tipo di FootGolf da bandierina a bandierina, un inizio di quello che poi è avvenuto negli anni a seguire. Boskov era una persona straordinaria al di là dell’allenatore. Un’umanità e una simpatia fuori dal comune». Questo il ricordo, il pensiero di Fausto Pari, presente al Memorial Vujadin Boskov al Circolo Golf e Tennis di Rapallo. 

L’ex Samp ha poi fatto il punto sulla Samporia che verrà: «Quando inizi male poi l’importanet è non finire peggio, le cose tutto sommato non sono andate così male ma bisognerà cambiare registro rispetto all’anno scorso. Montella ha trovato difficoltà a subentrare, evidentemnete ha fatto fatica. Patrtendo dall’inizio la campagna acquisti sarà fatta su misura per lui. Solo chi è dentro conosce tutte le problematiche e dove andare a intervenire, non voglio rubare il alvoro a Osti. Mi auguro sia allestita una squadra capace di dare tante soddisfazioni ai tifosi perché se lo meritano».

Dal nostro inviato Luca Uccello @LucaUcce

Condividi
Articolo precedente
Mannini: «Da rivalutare il lavoro di Zenga. Samp, parti dalla difesa»
Prossimo articolo
pagliucaPagliuca: «La Sampdoria deve ringraziare Viviano»