Pereira, più Samp che Benfica: la situazione

© foto www.imagephotoagency.it

Pedro Pereira molto probabilmente non farà ritorno al Benfica, club che l’anno scorso lo aveva lasciato alla Sampdoria per una cifra irrisoria. La settimana scorsa, la dirigenza blucerchiata (Osti, Pecini e Bosco) si era incontrata con quella del club lusitano, intenzionato a riabbracciare il giocatore dopo l’ottima partenza della stagione scorsa, sotto la gestione Zenga. 

Secondo quanto riportato da Sky Sport, tutto è nato dal fatto che Pereira si è rifiutato di rinnovare il contratto con la Samp (ha ancora due anni), e così il Benfica si è gettato a capofitto sul classe ’98, ma provando a spingere per un ritorno gratuito. Una pretesa avanzata sulla base dell’esposto alla FIFA di cui vi abbiamo parlato stamattina, inoltrato un anno fa dal Benfica: Pereira, infatti, nel momento del suo trasferimento alla Sampdoria era in possesso di una scrittura privata con i portoghesi per il rinnovo del contratto, poi non rispettata.

Tuttavia, il club di Ferrero non è intenzionato a soddisfare tali richieste, e pretende il pagamento del cartellino per lasciar partire il terzino. Ora potrebbe essere proprio Pereira a dover pagare una sanzione per la situazione venutasi a creare: il giocatore era sì svincolato e quindi tesserabile, ma è venuto meno ad un accordo con la sua squadra per il rinnovo del contratto.

Condividi
Articolo precedente
Qui Zingonia – Mattutino per l’Atalanta, Pinilla out
Prossimo articolo
Pecini SampdoriaPecini: «Praet? Giocatore di livello assoluto»