Pradé: «Centrocampo fatto di giovani, scelte non da tutti»

pradè sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria esulta al termine del match giocato e vinto contro il Milan. Vittoria che riflette le fatiche della squadra con un centrocampo di ragazzi giovanissimi e affamati. Pradé sottolinea l’importanza di avere il coraggio delle scelte che si fanno nel portarle avanti

La Sampdoria può esultare, torna a Genova dopo aver espugnato Milan e portato via i tre punti contro la squadra di Vincenzo Montella. Tutto merito di Fabio Quagliarella che prende il pallone, si porta in area e viene investito da Paletta. Per l’arbitro non ci sono dubbi è rigore e Luis Muriel, dagli undici metri, non sbaglia. Intervenuto al termine della partita ai microfoni della zona mista, Daniele Pradé commenta la prestazione della Sampdoria e gli obiettivi di questa squadra: «Nel riscaldamento pre partita abbiamo avuto un problema con l’infortunio di Barreto che per noi è un giocatore molto importante, per esperienza e caparbietà» riporta MilanNews «Abbiamo giocato con un centrocampo fatto di tre ragazzi giovanissimi, non è da tutti in Serie A fare delle scelte così. Queste partite ci danno la consapevolezza che questa squadra può diventare importante. Il ritorno di Viviano? È un portiere forte, è un animale da gara, era quasi scontato che facesse una partita da top. Il nostro obiettivo è mettere certezze e conoscenze, qualcosa che poi ti ritrovi successivamente. Non ci siamo depressi, sapevamo che poi il lavoro esce fuori e paga».

Condividi
Articolo precedente
palermo-sampdoriaGiampaolo: «Non capita tutti i giorni, grande vittoria»
Prossimo articolo
Deulofeu: «Ancora non ci credo che abbiamo perso»