Pradè, il tempo stringe: rinnovo o addio?

pradè sampdoria ardaiz
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, è tempo di decisioni: il tempo stringe per Daniele Pradè, rinnovo o addio?

L’avventura nella dirigenza della Sampdoria per Daniele Pradè potrebbe già essere giunta al termine. L’attuale Responsabile dell’Area Tecnica blucerchiata, ufficialmente in società da ottobre, non ha trovato ancora certezze per il suo futuro qui a Genova: il mini-contratto scadrà alla fine di giugno, perciò il presidente Ferrero dovrà affrettarsi a prendere una decisione sulla permanenza dell’ex Fiorentina. Un mese fa, lo stesso numero uno doriano sembrava piuttosto sicuro sul da farsi: «Se rimarrà con noi? Dobbiamo chiederlo a lui, per me è un grande dirigente. Sto scherzando, molto probabilmente rinnoverà». Finora, però, chiari segnali di voler proseguire il percorso insieme non sono arrivati e Pradè rimane un punto di domanda nell’organigramma della prossima stagione. E’ possibile che siano venute a crearsi problematiche di convivenza con il ds Carlo Osti, che ha mansioni simili, e per questo l’ipotesi di assegnare il ruolo di vice-presidente a Pradè – in seguito alle vicende che costringerebbero Ferrero a rinunciare alla massima carica societaria – potrebbe essere la soluzione giusta per accontentare tutti. Certo è che una figura di esperienza e carisma come la sua farebbe comodo alla Sampdoria anche l’anno prossimo ma, si sa, i matrimoni si fanno in due: poco più di venti giorni di attesa, poi si saprà di più sul futuro di uno dei pilastri di Corte Lambruschini.

Condividi
Articolo precedente
Djuricic SampdoriaPagellone 2016/17 – Filip Djuricic: luci e ombre, il futuro è suo
Prossimo articolo
muriel sampdoriaPagellone 2016/17 – Luis Muriel: l’anno della consacrazione