Preziosi: «Stadio? La Sampdoria è di un altro mondo»

preziosi
© foto Mg Genova 24/02/2015 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Genoa / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Enrico Preziosi

Enrico Preziosi risponde al sindaco Bucci sulla questione stadio: «Noi volevamo il “Ferraris”, Sampdoria e Genoa due mondi diversi»

La speranza di poter realizzare un giorno uno stadio di proprietà rimane sempre viva in casa Sampdoria, ma per adesso la società blucerchiata si dovrà accontentare della gestione – insieme ai rivali cittadini del Genoa – dello stadio “Luigi Ferraris”. Nelle ultime ore anche il nuovo sindaco Marco Bucci, durante un’intervista rilasciata a La Repubblica, ha fatto sapere di essere assolutamente favorevole alla costruzione di un nuovo impianto a Genova, complice la situazione di disagio che vivono i cittadini di Marassi: «Se si realizzasse uno stadio nuovo, bisognerebbe vedere se una delle due squadre sarebbe intenzionata a continuare ad utilizzarlo (il “Ferraris”, ndr), e sarebbe comunque un utilizzo meno intensivo e impattante. In caso contrario – ha spiegato il primo cittadino – si potrebbero fare mille altre cose in quell’area». E’ arrivata prontamente la replica del presidente del Genoa Enrico Preziosi, che ha sottolineato come i due club abbiano intenzioni diverse e non potrebbero convivere nello stesso nuovo ipotetico impianto: «Le due squadre dovrebbero avere due stadi. Genoa e Sampdoria sono due mondi diversi. La Samp voleva costruire un suo stadio – ha chiarito ai microfoni di Telenord – e il Genoa ristrutturare e gestire da solo il “Ferraris”».

Condividi
Articolo precedente
luigi ferraris stadio sampdoriaSampdoria-Roma, ci risiamo: rinviata al 13 dicembre
Prossimo articolo
Majer SampdoriaMajer, non finisce qui: la Samp prepara l’offensiva