Primavera: domani il match con la Juventus capolista

© foto www.imagephotoagency.it

Domani alle 13 la Sampdoria primavera scenderà in campo al centro sportivo “Ale & Ricky” di Vinovo, per l’incontro con la Juventus, valido per la ventesima giornata del Campionato Primavera TIM “Giacinto Facchetti”. 


I padroni di casa sono i primi della classe, grazie ai 49 punti ottenuti in 19 giornate che li distanziano sensibilmente dall’Entella, secondo in classifica a -7. La Juve ha condotto fino ad ora un campionato di altissimo livello, e consta la miglior difesa della competizione e il secondo miglior attacco. Un altro dato rilevante è quello che riguarda lo score casalingo: i bianconeri hanno sempre vinto tra le mura domestiche, conquistando il bottino pieno di 30 punti in dieci giornate. Occhio dunque al duo FavilliPozzebon, coppia di punte centrali in grado di segnare 11 marcature a testa fino a questo momento.

 

Dopo il pareggio in extremis maturato al Derby della Lanterna i ragazzi di mister Pedone restano stabili al sesto posto, a quota 31 punti. Il punto guadagnato con il Genoa, maturato grazie a una grande reazione dei blucerchiati, non ha mosso la classifica ma ha anzi favorito il Torino che vincendo ha guadagnato due punti. Ciò ha chiuso virtualmente i giochi per il passaggio del turno perchè il quinto posto è l’ultimo valido per la partecipazione ai playoff: 7 punti di distacco a sette giornate dalla fine richiederebbero una vera e propria impresa

Domani la Samp sarà chiamata ad affrontare una sfida durissima, il cui pronostico può essere ribaltato solo sfruttando appieno i punti di forza dimostrati dai blucerchiati fino a qui. Sarà necessaria la grande esperienza tattica di Pedone, ma anche un Ponce più preciso e convinto di quello sceso in campo contro il Genoa. Sarà più che mai importante ripartire dal risultato dell’andata, che aveva visto la Samp trionfare con goleada 4-1. 

Condividi
Articolo precedente
Bogliasco – Partitella e calci piazzati, domani Montella in conferenza stampa
Prossimo articolo
Massolo: «Un po’ di rammarico per il Derby. Ora vinciamo con la Juve per i playoff»