Primavera, la Samp asfalta il Trapani: la partita finisce 6-0

© foto www.imagephotoagency.it

Si è concluso 6-0 il match tra Sampdoria e Trapani primavera, valido per la ventunesima giornata del Campionato Primavera Tim “Giacinto Facchetti”. I blucerchiati in formato “super” hanno la meglio dei siciliani mettendo a segno una vera e propria goleada. 

Sampdoria che parte subito forte creando tante occasioni e sfiorando più volte la rete con Vrioni e Ponce; il Trapani cerca di uscire dalla propria metà campo al 30′ ma Cosentino è in fuorigioco. Al 38′ arriva la prima rete blucerchiata: Ponce serve Vrioni che non sbaglia e trafigge Croce. Al 42′ il raddoppio: i blucerchiati insistono e vanno in rete con Ponce, bravo a deviare in porta un calcio di punizione. Due minuti più tardi la Samp punisce ancora i siciliani, grazie a una grande bordata dalla distanza di Calò. Il primo tempo si chiude dunque con un clamoroso tris blucerchiato, sviluppatosi in soli sei minuti.

La seconda frazione complica ulteriormente la partita del Trapani a causa dell’espulsione di Guercio (52′) che condanna i siciliani all’inferiorità numerica. I tentativi degli ospiti di rientrare in partita si esauriscono comunque a un’unica vera occasione, sviluppata al 64′ da Cosentino: la sua conclusione manca però lo specchio. L’ultimo quarto di partita è solo blucerchiato: prima va in rete Serinelli con un bel colpo di testa su cross di Guida (72′), poi è il turno di Tommasini (appena entrato) che raccoglie il suggerimento di Calò e spedisce in rete (’81). La Samp però non è sazia di reti e al 90′ Cioce sorprende la retroguardia siciliana con una bella progressione: Croce non può nulla, è il 6-0 blucerchiato.

Vittoria di carattere quella maturata oggi all’Andersen di Sestri Levante. La Samp si impone con gran classe contro un Trapani certamente non irresistibile, ma che comunque ha provato a dare filo da torcere alla compagine blucerchiata. Oggi Pedone non ha sbagliato nulla, schierando una formazione efficientissima sia sul piano difensivo sia su quello offensivo. Degno di nota Tommasini: terzo centro per lui da subentrato nell’ultimo mese, dopo le reti (sempre decisive) contro Fiorentina e Juventus. Domani occhi puntati su Sassuolo-Juventus, perché un passo falso dei neroverdi porterebbe la Samp a -4 dalla zona playoff

Condividi
Articolo precedente
Viviano: «Il Verona non è in difficoltà, ma dobbiamo vincere»
Prossimo articolo
Lazaros: «Ora dobbiamo gestire bene il risultato»