Primavera, cresce l’attesa: i convocati per la Juventus

© foto Mattia Bronchelli

Ecco la lista dei convocati per la partita contro la Juventus: resteranno in tribuna cinque giocatori blucerchiati – 3 giugno, ore 14.48

La Sampdoria ha reso nota la lista dei convocati per la partita di domani contro la Juventus, valida per il quarto di finale del campionato Primavera. Alla sfida prenderanno parte 25 giocatori convocati da Ciccio Pedone, fatta eccezione per i restanti cinque che sono partiti alla volta dell’Emilia Romagna ma che osserveranno il pallone roteare dalla tribuna dell’“Enzo Ricci” di Sassuolo. Di seguito l’elenco completo:

Portieri: Cavagnaro, Krapikas, Piccardo.

Difensori: De Nicolo, Doda, Gilardi, Leverbe, Oliana, Pastor, Romei, Tissone, Tomic, Veips.

Centrocampisti: Baumgartner, Cioce, Criscuolo, Ejjaki, Gabbani, Perrone, Tessiore.

Attaccanti: Balde, Cuomo, Curito, Gomes Ricciulli, Testa.

La lista completa dei convocati per le Final Eight del campionato Primavera: Sampdoria al gran completo – 31 maggio, ore 10.18

La Sampdoria ha reso nota la lista dei 30 calciatori blucerchiati e i rispettivi numeri di maglia per le Final Eight del campionato Primavera TIM 2016/17, che si terranno in Emilia Romagna dal 4 all’11 giugno. Il primo impegno della formazione di Ciccio Pedone sarà domenica alle ore 15.30 contro la Juventus.

1 Cavagnaro, 2 Doda, 3 Tissone, 4 Gabbani, 5 Gilardi, 6 Leverbe, 7 Tomic, 8 Baumgartner, 9 Balde, 10 Cioce, 11 Gomes Ricciulli, 12 Krapikas, 13 Oliana, 14 Cabral, 15 Pastor, 16 Romei, 17 De Nicolo, 18 Tessiore, 19 Cuomo, 20 Ejjaki, 21 Curito, 22 Piccardo, 23 Criscuolo, 24 Testa, 25 Veips, 26 Perrone, 27 Scotti, 28 Cappelletti, 29 Gnecchi, 30 Hutvagner.

Il sorteggio di Bologna è poco benevolo con la Sampdoria: agli ottavi sarà sfida alla Juventus, ecco le scheda dei bianconeri – 29 maggio, ore 14.11

Si sono tenuti poco fa i sorteggi delle Final Eight del Campionato Primavera che hanno visto la Sampdoria fra le protagoniste dopo una magnifico percorso nei playoff contro EmpoliTorino, due delle avversarie più accreditate per l’accesso alle finali scudetto. Nell’aula magna della Regione Emilia-Romagna di Bologna il nome dei blucerchiati è stato accoppiato a quello della Juventus, squadra che come per la controparte maggiore è sempre temibile, pericolosa e ricca di qualità e talento in ogni zona del campo. Andiamo a vedere qual è stato il percorso dei torinesi in campionato, per cercare di capire quali possono essere le insidie per la squadra di Francesco Pedone. Partiamo dai grandi numeri e da quanto fatto nella regular season dalla squadra di Fabio Grosso: i bianconeri dopo tanti anni nel Girone A con la nuova riforma sono finiti nel Girone B insieme a EmpoliTorinoChievo VeronaSassuolo, un quintetto di assoluto livello come visto anche nei due precedenti scontri dei blucerchiati e dal Torneo di Viareggio che ha visto i toscani e i neroverdi contendersi la finale con la vittoria degli emiliani ai rigori. Nonostante delle contender di grande qualità i bianconeri hanno vinto senza troppi problemi il girone piazzandosi al primo posto con 61 punti, sette lunghezze in più della seconda classificata cioè il Chievo. In 26 partite giocate i bianconeri hanno vinto 20 volte, pareggiando solo in un’occasione e perdendo 5 partite, differenza reti folle con un +40 all’attivo frutto di 60 gol realizzati e appena 20 subiti. In casa la squadra di Fabio Grosso è un rullo compressore: in 13 gare disputate 12 vittorie e una sola sconfitta, un biglietto da visita più che importante. Al Torneo di Viareggio la Juventus è uscita agli Ottavi di Finale contro i pari età del Club Brugge, perdendo per 9-8 ai calci di rigore. La Juventus è una macchina da gol: sono tre i migliori marcatori bianconeri di questa stagione. Da questo punto di vista i più pericolosi sono il Capitano Luca Clemenza, autore di 12 reti in stagione, Simone Muratore con 7 reti e la stella della squadra Moise Kean, in gol 11 volte e già nel giro della prima squadra col gol decisivo al Dall’Ara di Bologna nell’ultima giornata di campionato. Dato confortante per la Samp: i blucerchiati sono stati la miglior squadra in trasferta dei tre gironi, segno che anche lontano da casa il Doria sa dire la sua. Appuntamento al prossimo 4 giugno allo stadio “Ricci” di Sassuolo, la Samp di Francesco Pedone e il terzultimo ostacolo verso quel sogno chiamato Scudetto.

Condividi
Articolo precedente
Pedone SampdoriaPrimavera, Pedone carica l’ambiente: «Juventus, siamo pronti»
Prossimo articolo
coric calciomercato sampdoriaCalciomercato Sampdoria, Coric dice sì: ora la trattativa con la Dinamo Zagabria