Puggioni difende Muriel: «Esultanza liberatoria, il rosso è una beffa»

puggioni sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere della Sampdoria si schiera dalla parte di Muriel dopo l’espulsione: «Si è tolto un peso che si porta dietro da quando ha lasciato Udine»

L’espulsione di Luis Muriel ha lasciato con l’amaro in bocca l’intera Sampdoria, dalla squadra ai tifosi. Una decisione azzardata, quella dell’arbitro Pinzani, che ha spinto Christian Puggioni a difendere l’attaccante colombiano, prima in campo con molto stupore e poi sui social spiegando l’esultanza: «Non è mai facile per un calciatore giocare in mezzo ai fischi e alle provocazioni. Luis segnando si era tolto un peso che si portava dentro dal momento in cui ha lasciato Udine e quest’espulsione è una vera beffa. Equiparare un’esultanza liberatoria ad un gesto violento non è giusto e cosa peggiore questa decisione priverà Luis degli applausi di Marassi che si era meritato con una stagione super. Cercheremo di fare noi anche per lui. Sotto con il Napoli. Avanti tutta, Marinai!».

Condividi
Articolo precedente
Ibou Keita balde sampdoriaPrimavera, cresce l’attesa per Samp-Empoli: i convocati di Pedone
Prossimo articolo
murielMuriel, un’esultanza che vale un rosso. Però Icardi…