Puggioni: «Stagione degna di un romanzo. Buffon disumano»

puggioni sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Christian Puggioni racconta la sua stagione in blucerchiato, un sogno cullato per anni e diventato realtà

La stagione della Sampdoria è stata indubbiamente positiva per gran parte dei giocatori, c’è chi però ha da sempre sognato il debutto in blucerchiato, fin da ragazzo in gradinata sud, poi il ragazzo è cresciuto, è diventato uomo ma lontano da Genova, per poi tornare e trovare in quest’anno la realizzazione più totale: Christian Puggioni ci è riuscito, e l’ha fatto in un Derby poi vinto: «Raccontare questa storia mi dà sempre tanta emozione perché è partita da questa terra e dopo un po’ di anni e di girovagare è tornata sulla terra genovese e con colpi di scena degni da romanzi romantici. Sono felice di questo momento – racconta il portiere blucerchiato ai microfoni di SkySport – e sono felice di poter regalare questo piccolo sogno ai tifosi che magari si sognano di vivere questa situazione. I ragazzi della Sud non mi fanno mai mancare il loro affetto».

PUGGIONI E I COLLEGHI: «BUFFON DISUMANO, DEVE CONTINUARE» – Si parla anche dei colleghi portieri della Serie A, a partire dal prossimo avversario e dal suo possibile futuro lontano da Napoli: «Reina? Napoli ha bisogno di un portiere di caratura in grado di reggere le pressioni che una piazza del genere ti dà. Il gioco del Napoli è particolare, la difesa è a zona e l’estremo difensore deve essere bravo a coprire il gap alle spalle dei difensori che tendono molto a salire. Buffon? Quando giocammo contro la Juve glielo dissi: “Gigi fai un altro Mondiale”, non può lasciare, deve raggiungere tutti i record possibili. È qualcosa di disumano, è arrivato a quei livelli e ci è rimasto per tutti questi anni: è da 20 anni il metro di paragone, c’è sempre stato un altro grande portiere, un anno poteva essere Julio Cesar, un anno Dida, poi Iker Casillas o Handanovic, ma è sempre stato rapportato a lui».

 

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria-Napoli: una vittoria che manca da 7 anni
Prossimo articolo
Di Chiara SampdoriaFinale col botto: la proposta della Federclubs per domenica