Quagliarella: «La numero 27 era di Niccolò Galli»

© foto www.imagephotoagency.it

Sono trascorsi quindici anni dalla scomparsa di Niccolò Galli. Il giovane giocatore del Bologna perse la vita in un tragico incidente dopo soli quattro mesi dal suo esordio in Serie A e la società rossobl, da allora, ha ritirato la sua maglia numero 27 in segno di rispetto e commemorazione.

 

La stessa che Fabio Quagliarella ha sempre vestito nella sua carriera tra Genova, Udine, Napoli e Torino, proprio in onore del suo grande amico. L’attaccante della Sampdoria non l’ha mai dimenticato: «Il 27 era di Niccolò Galli e giocavamo insieme nell’Under 18. La settimana prima eravamo a Bari, poi c’è stato quel tragico incidente. Ecco perché ovunque vado indosso questo numero».

Condividi
Articolo precedente
Il mental coach Re: «C’è poca tranquillità. Paragoni col 2011 non hanno senso»
Prossimo articolo
Perotti, è il suo gol il più bello della giornata