Ranocchia fra Samp, Fiorentina e Liverpool: la situazione

© foto www.imagephotoagency.it

Sfumato ormai Yohan Benalouane, per il quale il Leicester ha risposto picche alla proposta di prestito da parte della Sampdoria, il nuovo obiettivo di Osti per rinforzare il reparto arretrato è diventato Andrea Ranocchia.

 

Con l’Inter i rapporti sono buoni, e Ferrero, per sua stessa ammissione, ha già portato avanti con i nerazzurri il discorso relativo all’ex-Genoa unitamente a quelli relativi a Dodò e a Santon. La società di Corso Vittorio Emanuele, dal canto suo, preferirebbe monetizzare con la cessione del centrale, ragion per cui si è presa del tempo per valutare un’eventuale proposta d’acquisto del Liverpool.

 

I Reds, però, potrebbero aver mollato la presa definitivamente sul difensore classe ’88: è di oggi infatti la notizia dell’ingaggio di Steven Caulker, centrale proveniente dal QPR. Inoltre, bisogna tener conto della volontà del ragazzo, che gradirebbe restare in Italia e che per questo avrebbe già declinato un’offerta del Norwich.

 

Rimanendo allora nello Stivale, restano in piedi ancora due ipotesi: la prima porta appunto a Genova, sponda blucerchiata, con Montella che allenerebbe volentieri – in prestito fino a giugno – Ranocchia. La seconda porta invece a Firenze: secondo Sky Sport, infatti, la Viola potrebbe tentare l’assalto al difensore nerazzurro nel caso in cui dovesse saltare definitivamente la trattativa col Benfica per Lisando Lopez.

 

Pare che però la società di Corte Lambruschini – oltre al gradimento del giocatore -, avendo già discusso con Ausilio, abbia già accumulato un buon vantaggio sui gigliati, un fatto che colloca la Sampdoria in pole position assoluta. La trattativa, però, non sarà delle più semplici, e richiederà ancora del tempo: con Silvestre ancora acciaccato e Moisander squalificato, Montella contro il Carpi dovrà reinventarsi completamente la difesa.

Condividi
Articolo precedente
Éder, dalla Cina non mollano: ecco la nuova offerta
Prossimo articolo
Giudice Sportivo: Moisander salta il Carpi, Samp multata