La gioia di perdere un derby

Ranocchia
© foto www.imagephotoagency.it

Voci di mercato avvicinano Andrea Ranocchia a un ritorno a Genova ma con l’altra squadra cittadina, un Derby di mercato che la Samp può perdere

Nel corso dell’ultimo lustro e anche oltre gli intrecci di mercato fra SampdoriaGenoa sono stati molteplici: tanti obiettivi di mercato blucerchiati sono stati seguiti anche dai rossoblù che però spesso si sono visti sovrastati nel gradimento. Celebri in questo senso il no di Hugo Armando Campagnaro un paio di stagioni fa, o quello di Christian Puggioni che ha preferito la tribuna del Bentegodi di Verona piuttosto che un tradimento della propria fede, scelta che ha poi pagato con la scorsa stagione da protagonista proprio con la maglia più bella del Mondo. Nelle scorse stagioni c’è chi però ha fatto il passo inverso come Ezequiel Muñoz che dopo l’esperienza in blucerchiato ha sposato la causa rossoblù con tanto di balletto purificatore in ritiro: nei Derby dello scorso anno e per gran parte della stagione però non c’è stato balletto che potesse tenere la porta del Grifone inviolata con spesso diverse responsabilità del centrale argentino.

RANOCCHIA-GENOA: UN DERBY CHE SI PUÒ PERDERE – Nella finestra di mercato prossima all’apertura l’altra squadra cittadina sta provando un’altra operazione simile a quella per Muñoz ma con protagonista Andrea Ranocchia: il centrale dell’Inter nella seconda parte della stagione 2015/16 è stato protagonista del tracollo blucerchiato, con prestazioni spesso insufficienti e gravi mancanze dal punto di vista sia tecnico che caratteriale: quando sarebbero servite maturità ed esperienza – tutte cose di cui un giocatore che punta alla Nazionale Italiana dovrebbe avere – arrivavano giocate goffe e scelte infelici. Qualche settimana fa abbiamo già parlato dell’ipotesi da brivido di un suo ritorno nella Genova blucerchiata e la società nell’ambito della cessione di Skriniar sembra averci dato ascolto: la trattativa procede ma il difensore non sembra più coinvolto nell’affare. Qualora si concretizzasse il trasferimento di Ranocchia (sarebbe un ritorno, il giocatore era già stato in parte del Grifone nell’ambito della cessione di Milito e Thiago Motta all’Inter, ndr.) sarebbe una sconfitta per la Samp in un derby di mercato, ma dal punto di vista tecnico sarà molto probabilmente una stracittadina che i blucerchiati devono essere felici di perdere. L’esperienza vissuta nella scorsa stagione con Dodô è una prova a favore di questa tesi: il mister può lavorare al massimo delle sue potenzialità su tutta la rosa, ma se è il fattore testa a mancare i risultati non possono essere all’altezza.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria portieriLa diaspora dei portieri: in tre lasciano la Sampdoria
Prossimo articolo
bonazzoli sampdoriaBonazzoli, questo è il momento giusto