Rastelli: «Abbiamo fatto quello che potevamo. Ora la Samp»

Rastelli
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Rastelli è moderatamente amareggiato per la sconfitta del Cagliari contro la Juve: ora tocca alla Samp

La sensazione è sempre la stessa, ovvero quella per cui la Juventus è sostanzialmente indomabile. Dopo il Crotone, anche il Cagliari cede per 2-0 in casa di fronte ai campioni d’Italia uscenti. I rossoblu devono guardare avanti, alla Samp, la prossima avversaria di campionato. Ai microfoni di Rai Sport, Massimo Rastelli è intervenuto sulla prestazione della sua squadra: «C’è stata un’interpretazione perfetta della gara fino al gol di Higuain, dovevamo difendere la profondità e ci siamo fatti prendere da un taglio di Higuain che conoscevamo benissimo. Quando vai sotto contro la Juve poi diventa difficile. La prestazione è stata positiva sotto tutti gli aspetti. All’inizio della ripresa la Juve ha raddoppiato, potevamo disunirci e invece non l’abbiamo fatto, anzi siamo andati anche vicini al 2-1 con Pisacane dove Buffon è stato bravissimo. Siamo usciti tra gli applausi, consapevoli di aver dato tutto quello che potevamo».

Condividi
Articolo precedente
RastelliSampdoria-Cagliari, Barella squalificato tra i rossoblù
Prossimo articolo
GiuliniGiulini: «Nulla da rimproverare ai miei, voglio una squadra arcigna»