Salemme: «Montella ha fatto bene a scegliere la Samp»

© foto www.imagephotoagency.it

Vincenzo Salemme, che si trova a Genova al Politeama Genovese per il suo spettacolo teatrale “Sogni e bisogni, incubi e risvegli”, parla di Vincenzo Montella, amico e protagonista di una piccola parte in “Volesse il cielo”, il cui regista era proprio Salemme.

In quel film, assieme a Montella, comparivano anche Ferrara e Cannavaro: «È vero, Vincenzo è l’allenatore della Sampdoria, Ciro lo è stato. A questo punto manca solo Paolo, chissà…» commenta sulle pagine del Secolo XIX «Con Vincenzo siamo amici, in settimana è venuto a vedermi a teatro. Penso che ha fatto molto bene a venire alla Sampdoria. Quando è andato via da Firenze si è beccato un sacco di critiche e alcune pure quando ha scelto la Samp. E invece secondo me qui ha trovato un ambiente ideale e una squadra giovane. A lui piace lavorare coi giovani. Farà molto bene».

I due si conoscono da molti anni: «Vincenzo è una bella persona. Magari non si apre tanto con chi non conosce, ma per timidezza. È molto intelligente, non butta mai via una parola. Come attore, quella volta in “Volesse il cielo” era un po’ “ingessato”, diciamo così…il più portato sul set era Ferrara». Salemme conosce anche Massimo Ferrero senza aver lavorato con lui nel mondo del cinema: «Nell’ambiente del cinema lo conosciamo tutti molto bene da anni, io non ho mai lavorato direttamente con lui. La presidenza della Sampdoria rappresenta certamente per lui una grande vetrina. Sono sicuro che Vincenzo gli darà delle belle soddisfazioni».

Condividi
Articolo precedente
Ferrero: «Se non si imputano i miei giocatori, non vendo nessuno»
Prossimo articolo
Ferrero: «Eder ha rifiutato una grande offerta. Montella? Vorrei fargli un regalo»