Samp, buona la prima: Muriel fa secco l’Empoli

© foto www.imagephotoagency.it

Marco Giampaolo aveva ragione, l’amicizia termina una volta fischiato l’inizio del match. E, infatti, niente sconti per la sua ex-squadra: l’esordio di Martusciello in Serie A davanti ai suoi tifosi è amaro, la Sampdoria domina e colpisce con il solito Muriel.

Il primo brivido arriva dopo soli quattro minuti: Linetty la lascia ad Alvarez, che da posizione centrale ma lontana spara un tiro potente. Pelagotti è costretto a deviare in corner. Le squadre si studiano, poche emozioni, la linea difensiva della Sampdoria si muove bene e Viviano non viene impensierito dalle incursioni di Saponara dalla sinistra. Allo stesso tempo, però, l’attacco blucerchiato è poco concreto e si perde sulla trequarti. Alvarez si guadagna un calcio di punizione al 29’, ma il tiro si infrange sulla barriera: Torreira ripropone il pallone in mezzo, ma il suo cross diventa quasi un tiro e per un po’ Pelagotti non ci casca.

Al 31’ Linetty commette un errore banale perdendo palla a metà campo, c’è la ripartenza dell’Empoli ma il cross teso di Maccarone viene intercettato. Un minuto dopo la Samp risponde con Muriel: solita serpentina devastante del colombiano, che in area di rigore avversaria semina il panico ma alla fine si incarta. Al 34’ di nuovo Maccarone ha l’opportunità per segnare grazie a una discesa di Saponara, ma l’ex-Doria spara alto sopra la traversa.

Al 36’ arriva il vantaggio della Sampdoria, con il solito Muriel che sforna un euro-gol: addentratosi in area, il numero 9 spara un sinistro potentissimo e preciso, che l’estremo difensore azzurro può solo guardare incastrarsi sotto l’incrocio. Empoli vicinissimo al pareggio al 41’ con un calcio di punizione: Pasqual mette in mezzo per Costa, che incorna di testa, ma Quagliarella riesce in qualche modo ad allontanare.

La ripresa si apre con un cambio, con Martusciello che manda in campo Krunic per Tello. Quattro minuti e la Samp guadagna un calcio d’angolo: Alvarez batte, Barreto la impatta di testa ma non in modo preciso e la sfera termina alta. All’8’ grande triangolo Linetty-Muriel-Quagliarella, con l’ex-Toro che si gira pericolosamente in area di rigore senza trovare la porta. Al 9’ brivido per la retroguardia blucerchiata: sfruttando una dormita generale, Krunic pesca fra le linee Pucciarelli, che però fa partire un destro a giro inefficace.

Al 13’ accelerazione di Muriel, che con un controllo a seguire penetra nella difesa avversaria: il suo tiro viene deviato e capita sui piedi di Alvarez, che incredibilmente da un paio di metri la spedisce a fil di palo. L’argentino lascia il posto a Schick, mentre tra le fila dell’Empoli entra Croce ed esce Maiello. Nel frattempo, Linetty si becca il primo giallo della partita per un’entrata troppo dura. Al 16’ Muriel riesce a servire da terra Quagliarella, ma dal centro dell’area è troppo facile per “l’uomo dai gol impossibili” e la sua conclusione finisce dritta dritta tra le mani di Pelagotti.

Viviano al 22’ tiene a galla la squadra con una grande parata di piedi, sbarrando la strada a Krunic. Il tempo che Barreto venga ammonito, e il portierone blucerchiato sventa un altro tentativo dell’Empoli uscendo preciso sui piedi di Saponara. Ad un quarto d’ora dalla fine arriva il giallo sia per Pavlovic, per una trattenuta su Pucciarelli, che per Buchel, troppo violento nell’intento di fermare Schick. Fra gli applausi dei tifosi ospiti termina anche la partita di Luis Muriel, che lascia il posto al croato Budimir. Al 35’ fa il suo esordio in Serie A con la maglia dell’Empoli Alberto Gilardino, subentrando a Buchel.

Al 38’ i padroni di casa finiscono in 10 uomini: Maccarone entra malissimo su Barreto e Mariani non può far altro che estrarre il rosso. Ammonizione anche a Viviano per perdita di tempo, e a Saponara per un fallo su Quagliarella che non la prende bene. Mister Giampaolo fa rifiatare Barreto, e a cinque minuti dalla fine lo richiama in panchina per inserire Eramo. Ad un minuto dal 90’ la Samp rischia la beffa con una pericolosa incursione avversaria dalla destra, ma l’intervento di Silvestre è provvidenziale. Ultimo sussulto doriano con Eramo, che lascia partire un bel destro da fuori area poi parato da Pelagotti; ancora un paio di azioni e l’arbitro fischia la fine dell’incontro, con la Sampdoria che mette in saccoccia in primi tre punti stagionali. 

Condividi
Articolo precedente
Diretta/Live – Serie A, Empoli-Sampdoria 0-1: buona la prima, decide Muriel!
Prossimo articolo
Pagelle Empoli-Samp 0-1: Muriel goleador, Torreira è ovunque