Samp “condannata” alla festa Juve: ultima giornata allo Stadium

© foto www.imagephotoagency.it

A tre giornate dalla fine del campionato, c’è già chi può tirare le somme. La sfida tra Roma e Napoli, andata in scena alle 15, ha visto i padroni di casa imporsi per 1-0 con la rete di Nainggolan a un minuto dalla fine, regalando così il tricolore alla Juventus che si laurea Campione d’Italia per il quinto anno consecutivo. Ma non è di questo che voglio parlare.

CI RISIAMO – Il fatto è che, bene o male, la Samp ci va nuovamente di mezzo: ironia della sorte, il calendario vuole di nuovo che la festa-scudetto si svolga sotto i suoi occhi. Il 2 maggio scorso, a Marassi una rete di Vidal nel primo tempo fa alzare in piedi un buon numero di tifosi “infiltrati” bianconeri: il risultato rimane immutato, il Doria perde 1-0 e la Vecchia Signora conquista il titolo con ben quattro giornate d’anticipo. Interviste, festeggiamenti, mister Allegri viene portato in trionfo per tutto il campo e al pubblico di casa non resta che stare a guardare, purtroppo.

IMPRESA – Quest’anno le scene che si vedranno non saranno molto diverse da quelle già vissute: la Sampdoria, dopo il derby casalingo contro il Genoa, andrà a chiudere la stagione proprio allo Juventus Stadium, che sarà addobbato a dovere. Dopo le prime dieci giornate, nelle quali aveva ottenuto soltanto 12 punti, la squadra di Allegri non si è più fermata e ha collezionato l’impressionante cifra di 24 vittorie negli ultimi 25 incontri. 

FESTA BIANCONERA – Anche se la Samp dovesse vincere a Torino, il risultato non influirebbe sulla classifica di nessuna delle due squadre: alla Juventus un altro scudetto, a Montella una salvezza sudata dopo una stagione piuttosto travagliata. Almeno questa volta, però, il Doria non dovrà concedere la location del “Ferraris” per la celebrazione di un’altra impresa targata Juve.

Condividi
Articolo precedente
De Silvestri sul gol: «Ci ho rimesso il naso, ma l’importante è che sia entrata»
Prossimo articolo
Budan avverte il Palermo: «Vittoria importante a Frosinone, ma con la Samp non sarà facile»