Samp – Inter: l’attesa di Dodò, l’incertezza Ranocchia e un occhio su Fernando

© foto www.imagephotoagency.it

L’asse tra Sampdoria e Inter è sempre caldo quando si parla di mercato. Un anno fa si chiudeva l’accordo per Federico Bonazzoli, poi lasciato in prestito per sei mesi alla corte di Roberto Mancini, contestualmente anche all’affare Alfred Duncan: l’estate scorsa, invece, è toccato a Eder essere il pomo della discordia, e adesso, a gennaio, con il mercato invernale già nel pieno, si torna a trattare sulla Genova-Milano.

È noto da giorni che la Sampdoria abbia chiesto Dodò all’Inter: il terzino sinistro può coprire quella lacuna che la Sampdoria ha riscontrato in questi primi sei mesi di campionato, ma il difensore ex Roma ha chiesto qualche giorno per riflettere. Lunedì si attende la sua risposta, non perché il giocatore non apprezzi la destinazione, ma perché si sente da Inter e vuole giocarsi le sue carte in nerazzurro, scalando le gerarchie imposte da Mancini. Qualche ora ancora per rifletterci, per pensarci e per capire se accettare un trasferimento semestrale alla corte di Montella o se rimanere all’Inter, costringendo quindi la dirigenza blucerchiata a spostarsi altrove. 

L’altro nome è quello di Andrea Ranocchia. Il difensore dell’Inter guadagna tanto, ha un ingaggio elevato che si aggira intorno ai due milioni e mezzo. Il suo desiderio, però, è quello di giocare per poter arrivare a Euro 2016 con l’Italia e quindi accetterebbe subito la destinazione Genova: su di lui, però, la concorrenza è più folta, perché ci sono anche proposte dall’estero, tra cui il Liverpool e l’Inter è interessata a sentire il rumore dei soldi. Non è sicuramente una priorità, ma con Ausilio se n’è parlato e se ne continuerà a parlare fino a quando non si deciderà se affondare o se virare su un altro difensore.

Infine, se l’Inter concede vuole anche ottenere. Parlando di difesa si è parlato di centrocampo e Mancini ha deciso di adocchiare un giocatore della Sampdoria: Fernando. Il brasiliano, che in questi primi sei mesi ha vissuto un po’ di alti e un po’ di bassi, ma che ora con Montella sembra essersi ripreso sia dal punto di vista tattico che tecnico, interessa al tecnico dei nerazzurri, che però vorrebbe soltanto preservarsi la possibilità di prenderlo a giugno. Un discorso preliminare, quindi, come riporta SkySport24, che dovrà essere aggiornato a giugno, quando la stagione conclusa permetterà a tutti di tracciare un bilancio e di capire come muoversi. 

Condividi
Articolo precedente
Mancini: «Dodò? Abbiamo tanti terzini. Per Ranocchia ancora nulla»
Prossimo articolo
Montella in conferenza stampa: «L’intesa fra di noi è aumentata. La Juve concederà qualcosa»