Samp, le trasferte sono un disastro

© foto www.imagephotoagency.it

Il cammino della Sampdoria è lastricato di difficoltà sin dagli inizi, evidenziando i maggiori problemi lontana dal “Ferraris”. È fuori casa che né Walter Zenga né Vincenzo Montella hanno saputo impostare una propria mentalità e una identià di gioco che desse continuità ai risultati ottenuti a Genova.

 

La squadra blucerchiata, che si appresta a partire per Verona, potrà interrompere con una vittoria il digiuno che dura da nove mesi: l’ultimo successo esterno risale al 10 maggio scorso al “Friuli” contro l’Udinese. Di mezzo ci sarebbe il derby vinto, che per statistiche è considerato in trasferta, ma per il campo in comune non rientra nella serie negativa. E ad essa si aggiunge anche una difesa non impeccabile, la quale subisce reti, per un totale di 27, da ben 13 trasferte ufficiali consecutive. L’ultima terminata a reti inviolata è quella di Novi Sad col Vojvodina, che ha poi sancito l’eliminazione dall’Europa League.

Condividi
Articolo precedente
Samp, dalla panchina finora solo una rete
Prossimo articolo
Ricorso respinto: Tonelli salterà Empoli – Sampdoria