Sampdoria a trazione anteriore: Montella tentato dal 3-4-2-1

© foto www.imagephotoagency.it

Ora che ha sistemato la difesa Vincenzo Montella pensa ad una Sampdoria a trazione anteriore: potrebbe, infatti, modificare il 3-5-2 utilizzato contro l’Udinese per affrontare il Milan con il 3-4-2-1. Non ha ancora preso una decisione il tecnico blucerchiato, che fugherà i suoi dubbi nei prossimi allenamenti, ma la sensazione, riportata dall’edizione genovese de La Repubblica, è che voglia mettere in crisi Cristian Brocchi al suo esordio con il possesso palla e un gioco propositivo.

 

Alle spalle di Quagliarella, dunque, è bagarre: Alvarez, Cassano, Correa e Soriano si giocano due maglie. In realtà l’attaccante barese si starebbe tirando fuori dalla corsa a causa di un affaticamento muscolare, che andrà valutato. La disponibilità di Cassano, dunque, è in dubbio. Al momento quello più sicuro del posto da trequartista è Soriano, perché garantisce equilibrio tra fase difensiva e offensiva. Quindi, la corsa per la maglia si restringe al duello tra Alvarez e Correa. Nelle gerarchie di Montella è “Ricky Maravilla” avanti rispetto al “Tucu”, ma niente è stato ancora deciso.

 

Le scelte comunque saranno condizionate anche dal prossimo turno infrasettimanale, nel quale la Sampdoria affronterà il Sassuolo prima di ricevere la Lazio al Ferraris. Quindi in una di quelle due sfide ci sarà spazio per il turnover. In difesa Moisander potrebbe essere superato come centrale della difesa a tre da Silvestre: ieri non si è allenato quanto i compagni. Diakitè è insostituibile e torna Cassani. Non ci sono molte alternative a centrocampo: De Silvestri e Dodò agiranno sulle fasce, mentre Krsticic dovrebbe affiancare Fernando visto che sta ritrovando la condizione fisica.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria-Milan, sfida verità che sa di derby
Prossimo articolo
Le istruzioni di Brocchi per la sfida contro la Sampdoria