Sampdoria-Juventus, le designazioni arbitrali per il match

© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Juventus: le designazioni arbitrali per il match e i precedenti con il direttore di gara

Sampdoria-Juventus, gara in programma per domenica alle ore 15:00, sarà diretta dall’arbitro Tagliavento. I suoi assistenti saranno Tonolini e Tegoni. Gli arbitri addizionali di porta saranno Mazzoleni e Celi, mentre il quarto uomo sarà Posado. A breve i precedenti del direttore di gara con entrambe le squadre. Iniziamo proprio dalla Sampdoria, Tagliavento ha diretto ben 18 gare ai blucerchiati, distribuite in cinque vittorie, 10 sconfitte e tre pareggi. L’ultima partita diretta è stato il Derby della Lanterna di andata, vinto dalla Sampdoria per 2-1 dove concesse a Fabio Quagliarella il tiro dagli undici metri, poi fallito per la parata di Perin. Nei suoi precedenti anche un Sampdoria-Juventus, risalente al campionato 2009/2010, partita che la Sampdoria vinse a Marassi con il risultato di 1-0 grazie alla rete di Antonio Cassano. La maggior parte dei match arbitrati da Tagliavento hanno visto la Sampdoria contrapporsi all’Inter e al Genoa (3 volte con entrambe le squadre). Per quanto riguarda le ammonizioni e le espulsioni non è un arbitro che si fa pregare: ha estratto ben 43 gialli, 4 doppi gialli con conseguente espulsione e due rossi diretti. Ha concesso ben tre tiri dal dischetto: quello a favore nel Derby della Lanterna, di cui abbiamo già parlato. Il primo nel 2005/2006 a favore del Messina, realizzato da Arturo di Napoli, nella partita vinta dai blucerchiati per 4-2; il secondo nel pareggio in trasferta contro l’Inter realizzato da Francesco Flachi.

TAGLIAVENTO E LA JUVENTUS – Sono 25 i precedenti di Tagliavento con la Juventus: 10 vittorie, 5 pareggi e 10 sconfitte. L’ultima risale al campionato 2016/2017 nel match vinto dall’Inter per 2-1 grazie alle reti di Icardi e Perisic. Per quanto riguarda le ammonizioni, ha estratto: 59 cartellini gialli, 2 doppi gialli che hanno portato all’espulsione e 2 rossi diretti. Ha concesso 4 tiri dal dischetto: il primo nella partita del campionato 2005/2006 vinta dalla Juventus contro l’Ascoli per 2-1 grazie anche al penalty calciato da Del Piero. Il secondo nella partita persa contro l’Udinese per 2-1, nel campionato 2008/2009, gol ininfluente perchè accorcia solo le distanze. Il terzo in Bari-Juventus, vinta dalla squadra di casa per 3-1, gol realizzato da Barreto; l’ultimo nello scorso campionato 2015/2016, nel match vinto per 3-0 contro l’Inter, il primo gol è proprio il rigore realizzato da Alvaro Morata e procurato da Juan Cuadrado.

Condividi
Articolo precedente
Muriel sampdoriaMuriel, si fanno avanti il Real Madrid e il West Ham
Prossimo articolo
calcio spezzatinoCalcio spezzatino: la nuova proposta della Lega Calcio