Sampdoria, attenzione al Napoli: attacco-record per gli azzurri

Sarri Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Niente scudetto, né secondo posto, ma il Napoli di Sarri fa comunque paura: il rendimento recente e i gol in trasferta sono da record

L’andata sembra un ricordo sbiadito. Una Sampdoria fantastica, specie nel portare il pressing e chiudere gli avversari in un angolo. L’autogol di Hysaj, il raddoppio sfiorato da Muriel e l’incredibile espulsione di Silvestre. Da lì la resa in 10 contro 11, seppur solo nel finale, con i gol di Callejon e soprattutto Tonelli a chiudere la contesa in favore degli azzurri. Come sono cambiate Napoli e Sampdoria rispetto a quella fredda sera di gennaio al San Paolo: dopo un periodo molto positivo nel girone di ritorno, la Sampdoria ha tirato il freno a mano, mentre il Napoli sta volando nelle ultime gare alla caccia di due obiettivi in contrasto. Se infatti il secondo posto sembra nelle mani della Roma (a cui bastano tre punti contro un Genoa salvo), a questo punto i partenopei cercheranno di aiutare Dries Mertens nella corsa al titolo di capo-cannoniere (27 i gol del belga, 28 quelli di Edin Dzeko, attualmente in testa).

PUNTI E GOL – Ma quel che fa paura del Napoli risiede in due numeri. Il primo è 26: sono i punti realizzati dal Napoli nelle ultime 10 giornate, frutto di otto vittorie e due pareggi (contro Juventus e Sassuolo). Un passo superiore a quello della Roma seconda nello stesso periodo di tempo (25) e di gran lunga migliore di quello della Juventus (21). Il secondo è 46: sono i gol segnati in trasferta dal Napoli in questa stagione. Per intenderci, la Sampdoria – in casa e in trasferta – ne ha segnati 47, appena uno in più degli azzurri fuori casa. I 46 gol hanno eguagliato il record della Juventus 1949-50 e ora il Napoli punta a superare questo traguardo proprio nell’ultima giornata contro la Sampdoria.

Condividi
Articolo precedente
genova sampdoriaA Genova ci sono due squadre
Prossimo articolo
pastor sampdoriaPastor è chiaro: «Adesso distruggiamo il Torino»