Ancora Colombia in attacco: Zapata scelta d’esperienza

Zapata Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il dopo Schick potrebbe avere il nome di Zapata, fisico da sfondamento per bucare le difese avversarie: le caratteristiche tecniche

L’attacco blucerchiato potrebbe tornare a tingersi dei colori della Colombia. Dopo l’addio di Luis Muriel, il connazionale Duvan Zapata potrebbe vestire la maglia della Sampdoria, nonostante la sua valutazione si aggiri intorno ai 26 milioni di euro. Un investimento economicamente importante per un giocatore di sicura esperienza. L’attaccante sudamericano si forma nel 2001 all’interno del settore giovanile dell’America de Cali, dove viene promosso in prima squadra e milita fino al 2008. Le sue prestazioni colpiscono i dirigenti dell’Estudiantes, che lo acquistano in prestito con diritto di riscatto. Si conferma e si regala il grande salto in Europa, precisamente in Italia: è il Napoli a battere la concorrenza, offrendo 7,5 milioni di euro per il cartellino.

Il suo esordio in Serie A arriva alla sesta giornata del campionato 2013/14, cogliendo la possibilità di giocare in Champions League contro l’Arsenal. Il primo gol in maglia azzurra arriva contro l’Olympique Marsiglia, dopo essere entrato in campo a partita in corso al posto di Higuain. Al termine della prima esperienza italiana mette insieme 22 presenze e sette presenze, ma non viene considerato un punto fermo dalla società: inizia così un campionato in chiaroscuro, decidendo nel luglio 2015 di partire in prestito e maturare esperienza. C’è l’Udinese, che lo accoglie per due anni e gli permette di diventare un giocatore completo e in grado di trascinare la squadra. La prima stagione in bianconero lo vede protagonista con 25 partite e otto reti, nella seconda gioca tutte le gare del campionato andando in doppia cifra.

La prima caratteristica che lo contraddistingue è la sua mole: alto 1,89 metri, fisicamente imponente, si fa largo tra le difese avversarie. L’essere un giocatore possente è però un’arma a doppio taglio: molto più facile che gli vengano fischiati falli in attacco, piuttosto che riesca a procurarsi un fallo da posizione interessante. È una punta pura, di grande esperienza in Serie A. Cento le presenze in massima serie per Zapata, condite da 29 gol e 11 assist. Seconda caratteristica importante è quella relativa ai duelli uomo contro uomo, il buonissimo controllo di palla gli permette di affrontare l’avversario e smarcarsi con facilità. Inoltre, facendo affidamento sulle sue lunghe leve, è un giocatore molto forte nel gioco aereo.

Condividi
Articolo precedente
Laurini SampdoriaLaurini sarà blucerchiato: la firma in settimana
Prossimo articolo
sampdoria esultanzaSampdoria, batti il Benevento e fai tre su tre!