Sarri in conferenza: «Sono contento di quello che stiamo facendo»

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri ha una corazzata che facilmente, a meno che la Juventus non ci metta lo zampino, può vincere lo scudetto. Intervenuto in conferenza stampa, nella pancia del Ferraris, il mister commenta così il match giocato contro la Sampdoria: «La squadra ha fatto bene ha creato tantissimo e ha dato la sensazione di essere cattiva ad intermittenza. Visto che la squadra ha questa capacità che quando decide di affondare è pericolosissima deve farlo a prescindere, come deve imparare a difendere bene quando si sente al sicuro. Per l’autostima è importante essere in questa posizione di classifica, siamo contenti di quello che stiamo facendo, non abbiamo certezze sul futuro, ma siamo contenti di quello che stiamo facendo.

Non ho rivisto il gol su calcio d’angolo, io ho visto i giocatori loro ad attaccare la palla, non so se c’è stata una deviazione dopo il primo tocco. Il giocatore della Samp è andato più in alto a prendere la palla e i nostri stavano a mezzo metro. Insigne ha calciato il rigore perché era l’alternativa a Higuain e Gonzalo probabilmente gli ha lasciato la palla, non so neanche il perché gli abbia lasciato il posto ma neanche mi interessa, sono affari loro. Spero che la squadra abbia altri margini di miglioramento, il nostro obiettivo deve essere sempre quello di crescere. Però per quanto riguarda oggi quei due gol subiti ce li ho un po’ qui. È inevitabile sia così, ci saranno partite in cui non faremo 4 gol e dovremo migliorare la solidità della difesa.

Il mercato? Se sono vere le voci di mercato che leggo sono in linea con il progetto della società, non mi sembra siano cambiati obiettivi o programmi. Io penso che con il lavoro serio nella vita si possa costruire qualsiasi cosa. Il lavoro da il sogno, che ci dà motivazioni».

Condividi
Articolo precedente
Massimo Ferrero: «Sul rigore a sfavore ho qualcosa da ridire»
Prossimo articolo
Koulibaly: «Reagito bene alla sconfitta in Coppa Italia»