Schick, cambia la prognosi: oggi si prova a chiudere

Schick sampdoria
© foto Valentina Martini

Ieri doveva essere il giorno del responso medico per Patrik Schick, ma non si hanno ancora certezze in merito. Oggi però si cerca di chiudere con la Juventus

Patrik Schick è sempre con le valige in mano. L’attaccante ceco non ha ancora ben chiaro il suo futuro in bilico tra l’andare effettivamente alla Juventus o fare ritorno alla Sampdoria per poi essere ceduto all’estero. Ieri doveva essere la giornata del responso degli esami medici, effettuati nella struttura del Gemelli di Roma, per capire la gravità (se presente) di una patologia cardiaca. Un vero e proprio responso non c’è stato ma, a quanto riporta SkySport, la prognosi sarebbe cambiata rispetto a quella a quella data qualche giorno fa. La sospetta aritmia sarebbe una ben più semplice infiammazione, quindi nulla di invalidante o che richieda un intervento chirurgico e si dovrebbe risolvere con un mese di riposo non più i 40-60 giorni ventilati la scorsa settimana. Non cambia però la volontà della Juventus di venir meno dall’accordo iniziale e cambiarne la formula pur non essendoci alcun rischio di salute per l’attaccante: l’acquisto a titolo definitivo non è un’opzione per il club bianconero. La Sampdoria da parte sua riflette e sta tenendo in considerazione l’opzione del prestito oneroso con obbligo di riscatto, per chiudere definitivamente questa faccenda. Nelle prossime ore dovrebbe esserci un incontro con un intermediario in modo tale da verificare le volontà delle parti e capire se ci sia terreno comune su cui ragionare per la formula in modo da rendere definitivo il trasferimento.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria SchickSampdoria, quanti svincolati: è record in Serie A
Prossimo articolo
Giampaolo, ritiro decisivo: meglio del 2016