Seminare per raccogliere: Sampdoria, quanti giovani in giro per l’Italia

Sampdoria Simic
© foto Mattia Bronchelli

Sono molti i giovani blucerchiati mandati in prestito in giro per l’Italia: ecco l’elenco di tutte le situazioni che la Sampdoria dovrà monitorare

Il calciomercato appena terminato non è stato solamente quello dei grandi acquisti e delle cessioni illustri, quello delle plusvalenze astronomiche e dell’arrivo di profili interessanti per il futuro. E’ stato anche, come lo dovrebbe essere per qualsiasi società che faccia affidamento su un progetto di medio-lungo termine, un calciomercato volto alla sistemazione dei giovani blucerchiati provenienti dal Settore Giovanile o da altre squadre, che andranno per quest’anno a farsi lo ossa lontano da Genova. Uno di questi è Dennis Baumgartner, approdato in Lega Pro al Livorno in prestito con diritto di opzione e contro-opzione. Come lui, altri elementi della Primavera hanno spiccato il salto nel calcio “dei grandi”: Cioce giocherà al Savona, Criscuolo all’Arezzo, Leverbe all’Olbia, Vrioni alla Pistoiese, tutti in prestito. A questi si aggiungono i prestiti di molti altri giovani le cui prestazioni la Sampdoria terrà costantemente monitorate.

Con il Livorno, per esempio, è nata una proficua alleanza che ha visto approdare in maglia amaranto anche il capocannoniere di due anni fa con la Primavera doriana, Andrés Ponce – prestito con opzione e contro-opzione – e Cristian Hadziosmanovic – stessa formula. Ad Arezzo da Claudio Bellucci giocheranno anche, oltre a Criscuolo, Atila Varga e Antonio Di Nardo – prestiti. Avventura alla Virtus Bassano per il giovane portiere Wladimiro Falcone, mentre Antonino Palumbo cercherà di aiutare il Trapani nella risalita verso la Serie B – entrambi prestiti. L’unico giovane da monitorare all’estero sarà Bambo Diaby, giunto al Peralada in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Avventure in Serie B, invece, per Lorenco Simic – prestito con diritto di riscatto e controriscatto all’Empoli, Michele Rocca – arrivato a Vercelli con la medesima formula – e Gabriele Rolando – prestito con diritto di riscatto in favore del Palermo. L’unico a giocare in Serie A sarà invece Federico Bonazzoli, con la Spal che potrà acquistarne il cartellino a fine stagione. Tante dunque le situazioni da tenere sotto controllo per la Sampdoria. Nella speranza che, naturalmente, l’anno di maturazione possa aiutare i giovani blucerchiati a prendere consapevolezza delle proprie qualità per poi, chissà, tornare un giorno a Genova da protagonisti.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria FiorentinaIl bilancio del mercato: investimenti e competitività
Prossimo articolo
Zapata SampdoriaZapata fa impazzire i tifosi: a Napoli e Udine regna tristezza – FOTO