Serie B: Fedato delusione continua, Eramo tiene

© foto www.imagephotoagency.it

È volta al termine la 34.a giornata di Serie B con il posticipo tra Bari e Cesena, terminato 0-0. Il blucerchiato Gianluca Sansone non ha brillato particolarmente ed è stato sostituito all’88 dal fresco De Luca.

 

Non sorride neppure Alessandro Martinelli, reduce da una pesante sconfitta in quel di Trapani: la squadra di Mirko Eramo, anch’egli in campo per tutti i novanta minuti, ha saputo primeggiare sul Brescia e rubargli il posto nella parte alta della classifica.

 

Anche il Pescara cerca di ritrovare quella continuità ultimamente perduta e lo fa battendo per 2-1 il Como: Lucas Torreira, solido perno in mezzo al campo, è uscito al 70’ per far posto ad Acosta, specialmente vista l’ammonizione rimedia che avrebbe potuto compromettere il finale di gara degli abruzzesi.

 

Sempre assente, invece, il portiere Andrea Tozzo, ormai sostituito dall’attento da Costa per via dell’infortunio occorso. Un Novara che, nonostante il lieve arresto contro la Salernitana, continua a sperare nei playoff.

 

Nella parte della classifica non dorme sonni sereni il Lanciano, sconfitto dal Crotone nell’anticipo: Michele Rocca, in campo da titolare, chiude la staffetta al 77’ col compagno Federico Bonazzoli, il cui supporto all’attacco non garantisce la rete del pareggio. Non inverte ancora la rotta, per concludere, il Livorno. Vittima del Vicenza, la squadra di Colomba non entra mai in partita e registra un’altra deludente prova di Francesco Fedato, uscito al 61’ in favore di Aramu.

Condividi
Articolo precedente
Karlo Lulic: «Inizio non buono. Dimostrerò di essere un giocatore da Samp»
Prossimo articolo
Muriel sparisce dai radar: la Samp spera nella Copa America