Silvan Widmer, un Pendolino per sistemare la fascia destra della Sampdoria

widmer sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Silvan Widmer, ecco il giocatore che potrebbe risolvere definitivamente i problemi sulla corsia di destra della Sampdoria

Se, come spesso si è ripetuto, uno dei problemi principali della Sampdoria dello scorso campionato è stato rappresentato dalla fascia sinistra, ruolo nel quale i tre interpreti in rosa si sono avvicendati senza mai offrire troppe garanzie, va detto che le cose non sono andate meglio sulla corsia destra. La staffetta Sala-Bereszynski, motivata più dai continui infortuni muscolari dell’ex Hellas Verona che da un’alternanza per scelte tecniche di mister Giampaolo, ha dimostrato che i problemi ci sono stati anche su quel lato di campo, vuoi per le carenze difensive del numero 22, vuoi per il disciplinamento tattico del polacco, ancora in divenire dopo l’approccio al tatticismo esasperato del calcio italiano. Per questo motivo era già facile immaginare, dopo la fine della stagione, che la società di Corte Lambruschini avrebbe tentato di apportare qualche miglioramento nel ruolo con un innesto di qualità, un fatto che gli ultimi abboccamenti in sede di mercato confermano pienamente.

In questo senso, il nome forte degli ultimi giorni è quello di Silvan Widmer, terzino destro di proprietà dell’Udinese, uno dei profili più interessanti – nel suo ruolo e se si guarda alle potenzialità economiche blucerchiate, s’intende – di tutta la Serie A. Non c’è dubbio che, se l’operazione con i friulani dovesse andare in porto, la Sampdoria si assicurerebbe un giocatore di ottimo livello; le attitudini spiccatamente offensive del classe ’93 sono state temperate, negli anni, dai mister che lo hanno allenato: in questo senso, Widmer è diventato nel tempo sempre più un terzino moderno, ha imparato a gestire la fase difensiva e ad alternare, alle sgroppate sulla fascia di competenza, anche i necessari ripiegamenti che vengono richiesti al quarto di difesa. L’inserimento di Sala come possibile contropartita nell’operazione con i bianconeri testimonia la volontà della Sampdoria di conservare in rosa due terzini dalle qualità differenti: uno più fisico e difensivo, come Bereszynski, e uno più tecnico e offensivo, come lo svizzero. Del resto, il valore del ragazzo non si discute: sono ormai almeno tre le stagioni giocate ad alto livello dal difensore, tanto che spesso di è parlato dell’interessamento di grandi club come il Napoli. Se la Sampdoria riuscisse a mettere le mani su Widmer, i tifosi avrebbero certamente di che festeggiare: dopo un anno di incertezze e patemi vari sull’out di destra, la stagione 2017/18 ripartirebbe, questo lo si può dire senza timore di essere smentiti, da una vera e propria certezza.

Condividi
Articolo precedente
driussi sampdoriaDriussi, addio Sampdoria: l’argentino va allo Zenit
Prossimo articolo
Torreira strizza l’occhio alla Roma: «Felice dell’interessamento, sono pronto»