Silvestre, è lui il blucerchiato più presente in stagione

silvestre sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Autore di un’ottima stagione, Matias Silvestre si è ritrovato con Marco Giampaolo: non solo tanti minuti, ma buone prestazioni sul campo

L’avevamo lasciato in difficoltà, reduce da un’annata complicata tra le gestioni di Walter Zenga e  Vincenzo Montella, soprattutto quando si era trattato di giocare a tre. Invece, Matias Silvestre è stato rigenerato dalla cura Giampaolo. Tanti ostacoli avrebbero potuto rovinare questa sua annata, tra l’arrivo di Leandro Castan dalla Roma (scelto da Montella, ma poi rimandato indietro una volta arrivato il nuovo tecnico) e le difficoltà nel trovare il rinnovo di contratto. Eppure l’argentino è stato uno dei pilastri di questa nuova Sampdoria, dalla linea verde e dai giovani interessanti. In una squadra dall’età-media bassa, la sua esperienza è stata fondamentale. E lo sarà anche la prossima stagione, quando continuerà ad affiancare Skriniar e magari farà crescere Simic. Intanto, un record è già certo: con 36 presenze e 3211′ giocati in Serie A, Matias Silvestre è il blucerchiato più presente in questo 2016-17. Non ha avuto modo di realizzare gol (la sua indole da goleador, vista con Palermo e Catania, sembra essersi un po’ persa negli anni di Milano), ma il centrale rimane un riferimento per il Doria del futuro e ha persino messo tre assist.

Condividi
Articolo precedente
Foggia SampdoriaSampdoria, il salto di qualità c’è stato
Prossimo articolo
Fernandes SampdoriaBruno Fernandes senza limiti: «Sogno il Portogallo»