Soldi ai procuratori: Sampdoria settima in graduatoria

next generation
© foto www.imagephotoagency.it

Nella speciale classifica delle quote versate ai procuratori, la Sampdoria si piazza in “zona europea” nella nostra Serie A

Gli agenti stanno diventando sempre più protagonisti del calcio e del nostro tempo. Dall’ingombrante Mino Raiola (il caso-Donnarumma lo vede ancora una volta al centro dell’attenzione) a Jorge Mendes e la sua rete di contatti, passando per i tanti procuratori nostrani, fino ad arrivare a Kia Joorabchian (il nome di Carlos Tévez non è nuovo in tal senso). Gli agenti dei calciatori sono ormai parte integrante delle trattative, tanto da arrivare alla percezione di ingenti somme nel gioco del mercato e dei trasferimenti. In tal senso, le società devono versare qualcosa a questi intermediari e la Serie A è un mercato copioso in tal senso: solo nell’ultima stagione, le squadre del nostro campionato maggiore hanno versato ben 193 milioni di euro di commissioni ai procuratori. E in questa speciale graduatoria, la Sampdoria è addirittura in zona europea, con 9,8 milioni di euro come quota di partecipazione. Alle spalle del club di Corte Lambruschini ci sono molte società, persino importanti (a sorpresa ci sono le due romane, per esempio), con la Sampdoria in settima posizione dietro Juventus, le due milanesi, Napoli, Fiorentina e Torino.

Condividi
Articolo precedente
PadalinoPadalino, il Lugano fa la fine della Sampdoria?
Prossimo articolo
Pavlovic sampdoriaPagellone 2016/17 – Daniel Pavlovic: cambio di nazionale, cambio di club