Spalletti in conferenza stampa: «Siamo la Roma, dobiamo fare risultato. De Rossi da valutare»

© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia del match tra Roma e Sampdoria, il tecnico giallorosso Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa, iniziando dalle condizioni degli infortunati: «Bisogna valutarli bene oggi, anche se ci sono stati dei miglioramenti importantissimi per diversi calciatori, come per Florenzi o Digne. Dzeko? Va valutato oggi nella rifinitura, così come De Rossi, perchè ieri ha fatto solo fisioterapia e cure».

Naingolann non sarà della gara per via del cartellino rosso rimediato contro il Sassuolo, una brutta tegola per i giallorossi: «Potrei sostituirlo con Vainqueur o Perotti, ma terrò in considerazione anche Iago Falque o Florenzi. Il centrocampo è il reparto dove abbiamo numeri e qualità, ma bisogna scegliere bene».

Primo scontro da allenatori tra Spalletti e Vincenzo Montella: «Colpisce la qualità del tecnico, l’equilibrio del modo di stare in campo. Tutti hanno apprezzato il suo lavoro nella Roma, anche nelle giovanili, perchè ha fatto tutte le tappe che un allenatore deve fare per diventare un grande. E’ andato a Catania e ha fatto bene, per non parlare della Fiorentina. E’ uno che vuole andare avanti e che vuole migliorarsi, sarà un avversario difficilissimo da affrontare».

Spalletti fa poi chiarezza sul caso Zukanovic: «Di lui ho detto che ha molte qualità, che non è velocissimo ma che sa fare il suo mestiere. Non ho mai detto che è lento».

Sulla mancanza di una prima punta vera, dato l’infortunio di Dzeko: «Non sono tanto i gol delle punte che fanno il risultato, ma il lavoro della squadra, l’aiuto degli attaccanti a fare la fase difensiva, il sacrificio e i movimenti che servono a produrre gioco».

Periodo di contestazioni e fischi tra la tifoseria giallorossa, ma il mister pensa al campo: «Noi abbiamo il dovere e la responsabilità di fare sempre il risultato, siamo la Roma. Bisogna smettere di dire che l’ambiente qua è difficile, anche se è vero – conclude – che all’estero si tende meno a fischiare».

Condividi
Articolo precedente
Montella in conferenza stampa: «Ci vogliono fiducia e convinzione. Tante soluzioni in attacco»
Prossimo articolo
Roma – Sampdoria, numeri e curiosità