Il nuovo sponsor Invent: «Legati alla Samp. Valuteremo se rinnovare l’accordo»

© foto www.imagephotoagency.it

Dalla gara con la Fiorentina in avanti la Sampdoria ha sfoggiato sulla propria maglia un nuovo main sponsor. In sostituzione di Veratour, la maglia blucerchiata ha ospitato sul petto il marchio di Invent srl, l’azienda veneta leader nel risparmio energetico e nella produzione di moduli fotovoltaici di qualità: un filone conduttore che non può non riportarci a quello che è stato il recente passato del Doria, ossia Edoardo Garrone, che dal 2016 ha smesso di farsi identificare come petroliere per trasformare la Edoardo Raffineria Garrone (ERG) in un’azienda green. Invent srl, pluripremiata per il brevetto del coppo fotovoltaico e anche come eccellenza nell’innovazione oltre che operatore luce e gas su tutto il territorio italiano, si lega alla maglia blucerchiata anche grazie a un legame sentimentale, che Sante Bortoletto, amministratore di Invent, ha confermato ai nostri microfoni.

«Abbiamo saputo che Veratour non avrebbe dato seguito all’accordo di sponsorship con la Sampdoria e per questo abbiamo deciso di farci avanti presentando una proposta al reparto marketing – ha spiegato Bortoletto – Abbiamo trattato con la società e preso, infine, questa decisione. Chiaramente le motivazioni erano diverse: da un lato c’era la possibilità di avere visibilità anche in Serie A, che è un ottimo palcoscenico, ma c’era anche un legame di cuore che fa riferimento a Gianfranco Bellotto, che fa parte della nostra famiglia: lui è stato un ex, sia come calciatore che come allenatore, e ha sempre portato i colori blucerchiati nel cuore. Da questo punto di vista il sentimento ha avuto il suo peso e continuare il nostro rapporto con la Sampdoria, anche se come sponsor, era per noi importante».

Come noto, la Sampdoria giocherà ancora cinque partite con lo sponsor di Invent sulla maglia, poi toccherà prendere una decisione, anche a fronte del fatto che l’anno scorso la maglia blucerchiata non ha sempre avuto un main sponsor. «Il nostro accordo ha, logicamente, durata fino a fine stagione perché siamo subentrati a quello che era l’accordo con Veratour. Da parte nostra ci sarà sicuramente disponibilità per valutare un prosieguo della partnership anche per la prossima stagione: la nostra speranza è che questo rapporto non si debba esaurire qui e possa continuare, ma poi vedremo a fine anno. Essere visibili sulla maglia di una squadra di Serie A per noi è molto importante, c’è un grande richiamo. Abbiamo 1600 commerciali che lavorano sul territorio italiano, adesso abbiamo iniziato a muoverci anche in Spagna: in Italia il calcio è lo sport più seguito ed essere su una maglia di una squadra che gioca nella massima categoria è l’ottimo modo per farsi notare ancora di più. A Genova abbiamo già avuto un riscontro grazie alle prime richieste che sono arrivate in queste settimane: si inizia ad avere un ritorno. Nel frattempo abbiamo anche deciso di presenziare sulle reti della Rai con uno spot, per l’intero anno: tanti modi per acquisire sempre più visibilità».

Condividi
Articolo precedente
bereszynski sampdoriaRebus Bereszynski: cinque partite per convincere Giampaolo
Prossimo articolo
SemioliSemioli, doppio ex tra Genova e Torino: «Sarà una gara divertente»