Strinic: «Io alla Samp? Solo speculazioni, resto a Napoli»

© foto www.imagephotoagency.it

La fascia sinistra è uno dei reparti ancora da puntellare nel mercato di gennaio, e perciò la società di Corte Lambruschini avevamo messo sul taccuino un po’ di nomi, tra cui il croato Strinic, attualmente in forza al Napoli. L’agente del giocatore sembrava aver aperto ad una sua cessione, all’interno di uno scambio con il blucerchiato Regini, ma a smentire il tutto ci ha pensato Strinic stesso, che non vuol sentire ragioni: «So che si parla di un mio trasferimento, ma sono solo speculazioni: il Napoli ha due squadre per affrontare tre competizioni, ed il mio compito è di aiutare ad alzarne la qualità».

Il terzino si accontenta quindi di una magra considerazione da parte di Sarri e qualche presenza in Europa League: «Adesso abbiamo davanti a noi cinque gare in sedici giorni, e credo che giocherò quantomeno contro il Villarreal. Quando sono arrivato in azzurro le cose non si sono messe subito bene perchè ero reduce da un infortunio – confessa al media croato Slobodna Dalmacija ma Rafa Benitez mi assicurò la sua fiducia e così è stato anche per l’allenatore attuale Maurizio Sarri, che mi fa sentire importante anche in allenamento. Ho molta fiducia nelle mie capacità, anche quando gioco poco».

Certo che arrivare a Napoli dal Dnipro è pura manna dal cielo, con il club partenopeo che lo ha “salvato” da una situazione difficile e per questo forse è così riconoscente e legato al suo ruolo, seppur piccolo, in azzurro: «Rimango della mia idea, arrivare a Napoli è stata la migliore mossa della mia carriera: in Ucraina c’era ancora la guerra e non ho pensato unicamente al calcio, ma anche alla famiglia».

Condividi
Articolo precedente
Allegri: «Montella avrà grande carriera, ma domani dobbiamo vincere noi»
Prossimo articolo
Lodi: «Io, Cassano e Donadoni meritiamo tranquillità dopo Parma»